full screen background image

78^ EdizioneMiss Italia 2017 a Jesolo Per La Grande Finalissima

Come ogni anno, la fine delle vacanze estive risplende con l’evento più amato dalle donne, il concorso di bellezza italiano, dove eleganza e fascino di giovani ragazze, ognuna diversa tra l’altra, per caratteristiche, stili, colori e portamento, sono pronte a sfidarsi inavvenenza, in armonia e in bravura, per conquistare il titolo più ambito e sognato segretamente da qualsiasi persona di sesso femminile, quello di Miss Italia. Benché se ne parli,in bene o in male, è pur sempre il concorso italiano, che suscita grandissime emozioni, ma per provarle, bisogna parteciparvi come concorrenti o esserne coinvolte almeno in parte, oppure almeno passo, passo,come evento storico italiano, insieme agli organizzatori e collaboratori, che lavorano instancabilmente quasi tutto l’anno,per eleggere la Miss, che ci rappresenterà nel mondo, non solo però, come splendore da mostrare come “una bella statuina”, come pensano in tanti, ma come donna che saprà farsi valere anche nel mondo del lavoro, cinema e spettacolo. Non dimentichiamoci, infatti, le icone immortali di eleganza e splendore, scoperte negli anni, grazie al concorso di Miss Italia, come la Sofia Loren, e Lucia Bosè, per elencare solo due semplici nomi, senza dimenticare tutte le altre, che hanno disegnato, con grande onore, la storia del cinema Italiano a livello mondiale. Sono ormai 78 anni, che il concorso di bellezza Italiano, viaggia in lungo e in largo per l’Italia alla scoperta della bellezza (interiore ed esteriore) che abbia il volto della Miss,e nonostante, sia negli ultimi tempi, la kermesse più discussa, chiacchierata, criticata e apprezzata, rimane sempre l’evento di bellezza, più vivo e attuale, con tantissime candidate (15.000 quest’anno, e in numero sempre crescente), che hanno partecipato a casting e selezioni nelle diverse piazze, piene di gente. Non si sono curate delle dicerie, ma hanno avuto voglia di inseguire un obiettivo, quello di conquistare un titolo, che darà loro l’opportunità di cambiare il percorso di vita, realizzando così il famoso “sogno chiuso in un cassetto” sempre… semi aperto. Vincite, sconfitte, emozioni forti, per chi prosegue il concorso, delusioni e anche un pizzico di cattiveria per chi è stata eliminata e torna a casa dicendo che è stata tutta un’ingiustizia, ma del resto la Principessa è una sola e deve essere scelta per le tante qualità che formano una persona. Ogni regione italiana, ha proclamato le sue finaliste, che sono arrivate a Jesolo lido, la perla delle spiagge del lungomare veneto, per la finalissima,che andrà in onda il 9 settembre in diretta su La7, dal PalaArrex, dove durante lo spettacolo in prima serata, ci sarà il passaggio ufficiale della corona dall’attuale Miss 2016, Rachele Risaliti, alla nuova eletta. Fortissime le emozioni, delle 214 prefinaliste,giunte a Jesolo Lido, la località balneare, sognata anche di notte, da tutte le concorrenti, e diventata ormai nota in tutta la penisola, grazie alla visibilità mediaticadovuta allo sposalizio con la Patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani e il Comune di Jesolo, rappresentato dal sindaco Valerio Zoggia, che ha confermato l’ospitalità della Kermesse, per il suo quinto anno successivo. Parate di bellezza e presentazioni delle partecipanti alla gara, nelle diverse piazze della città, hanno creato eventi e movimenti, con una grande affluenza di pubblico italiano e straniero. In questi giorni una commissione tecnica, composta dagli autori del programma televisivo,ha selezionato, durante una prima fase 60 candidate, facendo purtroppo, sempre con grande difficoltà una scelta difficile, visto il grado di bellezza e preparazione delle ragazze. Subito dopo nella stessa giornata di selezione, sono state elette le 30 concorrenti, che prenderanno parte alla finalissima di Miss Italia 2017. La Campania risulta già vincente, almeno in questa penultima fase, perché rimangono in gara 5 rappresentanti di eccellenza, giovani donne semplici ma di grande tempra, che hanno voglia di portarsi il titolo a casa. Ecco i loro nomi: TERESA CATERINO Miss Campania 2017, 19 anni di san Cipriano di Aversa (Caserta), FEDERICA CALEMME Miss Cinema Campania, 21 anni di Casalnuovo (Napoli), MARIA CRISTINA LUCCI Miss Very Normal Size (Miss Curvy), 20 anni di Napoli ecome riserva, SERENA CORVINO Miss Very Normal Size (Miss Curvy) 26 anni di Mondragone (Caserta).Da notare che come esponente Campana, rimane in gara anche ELISA RINALDUZZI ALOYS che gareggia con la fascia di Miss Rocchetta Bellezza Lazio 2017. La “carica emotiva” delle ragazze,ogni anno sembra sempre più forte, sono determinate e formate culturalmente con esperienze lavorative di diverso genere, campionesse di sport e obiettivi scolastici molto ambiziosi, che viaggiano di pari passo alla voglia di famiglia. Per le nostre concorrenti campane possiamo solo dire e confermare, che hanno avuto il privilegio di sfilare nella serata finale della nostra regione, in un luogo incantato, nel Catello di Limatola in provincia di Benevento. Un Castello suggestivo che domina la collina di Limatola, dal 1020, e che ha risaltato con la sua magica atmosfera mista tra lo storico e l’immaginario, l’eleganza e la bellezza delle donne, e che deve per loro significare la prova che il sogno esiste e che si può trasformare in realtà, basta semplicemente tirare fuori il fascino, la bravura e la propria identità, come afferma sempre Patrizia Mirigliani, che è l’unica arma vincente del concorso. “Essere se stesse – dichiara da sempre la Mirigliani – significa, non avere paura di aprirsi al mondo, con la propria unicità”. Ragazze campane, noi ora tifiamo per voi e vi seguiremo in quest’ultima fase fiabesca, lasciate che anche il nostro sogno, di vedere una Miss napoletana eletta, si avveri. Nel frattempo, che si preparino le concorrenti per tutte le tappe che precedono la finalissima e che le vedrà protagoniste in selezioni durissime, tra cui prove di ballo, costume, fotografie e trucco seguite da perfetti professionisti del settore, per diventare protagoniste di scena nella serata di spettacolo in diretta TV, giudicate e selezionate da una giuria composta di personaggi noti del cinema e dello spettacolo.Una novità in più per l’edizione 2017, che ogni volta ci catapulta nel mondo delle innovazioni, è che le concorrenti, saranno anche delle provette cuoche, che dovranno cimentarsi in diversi appuntamenti, con prove ai fornelli.Infatti,il 6, 7 e 8 settembre nel day-time con “Miss Italia Chef”su La7, dieci ragazze in tenuta da Chef, in ogni puntata, oltre a cucinare, raccontano il proprio rapporto con il cibo, con le diete, ma illustrano anche il piatto preferito, le tradizioni culinarie di famiglia e del proprio territorio.Si è sempre alla ricerca della Miss, che sappia fare tutto e che sia il modello di show-girl contemporanea. E non dimentichiamoci che saranno nell’occhio del ciclone mediatico, pronte a essere giudicate anche dal pubblico esterno, che con le fasi live delle dirette Facebook e Instagram, saranno seguite da milioni di persone, infatti, solo nella fase delle prime selezioni, hanno raggiunto oltre 45.000 visualizzazioni, con una crescita esponenziale che supera ogni limite. Ma secondo voi il concorso dopo 78 anni è o non è attuale? Io sfiderei chiunque a tenere testa a questo primato. Grazie a Jesolo che con la sua bellezza, i suoi lussuosi alberghi e un’ospitalità consolidata nel tempo, rispecchia il vero valore e la bellezza della donna e un forte in bocca al lupo a tutte le candidate, ma in particolare forza Campania!

Sabrina abbrunzo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *