full screen background image

“Amor che ne la mente mi ragiona. Storie d’amore nei secoli” 14 febbraio alla Biblioteca di Napoli

Un’occasione per scoprire un patrimonio librario sconosciuto e da ammirare: un suggestivo manoscritto della Divina Commedia, che rievoca la tragica e struggente vicenda di Paolo e Francesca , preziose edizioni illustrate dell’Orlando Furioso di Lodovico Ariosto e della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, le principali liriche di Petrarca , alcune splendide incisioni riprese da famose sculture di Canova di Amore e Psiche e Marte e Venere.
Immagini e testi rari, splendidi manoscritti provenienti dalle raccolte della Biblioteca Nazionale di Napoli offrono il pretesto per rivisitare l’amore nei secoli dalle coppie celebri dell’età classica , Ettore e Andromaca e Enea e Didone, ai versi d’amore delle canzoni e delle poesie di Salvatore Di Giacomo, di cui si presentano gli autografi conservati nella sezione Lucchesi Palli. La mostra resta aperta nei giorni successivi. (feriali 9,00-17,00 )-ingresso gratuito.