full screen background image

Basket, coach Serpico presenta Gma Virtus Pozzuoli – Ostuni

SERPICO 8 bis Ripartire subito rendendo così San Severo solo un piccolo incidente di percorso. Questo l’obiettivo della Gma Virtus Pozzuoli che si avvicina a grandi passi alla partita interna con Ostuni (domenica ore 18 al PalaErrico). “Perdere contro la capolista che io ritengo la formazione migliore del girone può capitare – esordisce coach Mauro Serpico – Noi ci tenevamo a dimostrare che lo scarto di 40 punti incassato in casa (il 26 ottobre scorso) non era conforme al divario esistente tra noi ed i foggiani e ci siamo riusciti. Contro avversari di tale calibro quando vai sotto di tanti punti rischi di cedere completamente e subire imbarcate tremende. Noi l’abbiamo evitata mostrando le nostre qualità, capacità”. Una gara che è servita a rodarsi ulteriormente in vista di quelle più alla propria portata. Tra queste c’è sicuramente la sfida con Ostuni che ha vissuto una stagione strana: 5 successi nei primi 6 turni, poi dopo il 68–59 rifilato ai flegrei (domenica 2 novembre), ha inanellato ben 9 sconfitte consecutive. Una serie negativa arrestata con 3 vittorie nelle ultime 4 giornate. Uno score ondivago che li ha allontanati tanto dalle posizioni importanti della classifica. “In effetti le loro possibilità di aspirare ai play off sono poche e questo li sgrava di eccessive pressioni, ma non per questo dobbiamo sottovalutarli – prosegue il tecnico dei campani – Hanno un quintetto forte, composto da giocatori di valore, con esperienza come Caloia, Menzione, Orlando che ha trascorsi anche in B. Uno starting five di livello, ma una panchina meno lunga (per le assenze di Morena e Malamov) rispetto alla nostra. Un “dato” che dovremo provare a sfruttare difendendo con grande intensità, correndo. Queste sono alcune delle soluzioni da impiegare in un confronto che vogliamo vincere. Sinceramente tra le mura amiche vorrei evitare altri passi falsi”. L’impianto di via Solfatara deve tornare ad essere un fortino inespugnabile anche grazie all’apporto dei tifosi che devono sostenere con passione, entusiasmo questo team che vuole chiudere in bellezza l’annata agonistica.
Sta letteralmente volando, invece, l’under 19. Con 4 turni d’anticipo sulla naturale conclusione della prima fase, ha strappato il biglietto per la seconda. Con 13 successi su altrettanti incontri, inoltre, i puteolani sono matematicamente primi nella poule C. “Il nostro obiettivo – annuncia coach Mauro Serpico – è raggiungere il concentramento finale in cui si affronteranno le migliori compagini campane della categoria. Per farlo dovremo superare la seconda fase che sarà più impegnativa della prima. Abbiamo le carte in regola per farcela potendo contare su un buon roster comprendente, tra gli altri, Nicola Longobardi, Dario Gargiulo e Mario Caresta che stanno crescendo molto grazie al fatto di allenarsi anche con la prima squadra con la quale stanno sempre dando il loro apporto quando li ho impiegati nelle partite”. Un’esperienza formativa importante per questi ragazzi che rappresentano il futuro del basket maschile cittadino.