full screen background image

Camorra, decapitato il clan “Orlando”: 30 arresti nella notte

I carabinieri del gruppo di castello di cisterna hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal g.i.p. di napoli su richiesta della d.d.a. partenopea a carico di 30 persone ritenute elementi di spicco del clan “orlando” e responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico di stupefacenti e detenzione di armi da guerra. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno ricostruito la struttura del clan “Orlando”, capeggiato da un latitante, e dimostrato la provenienza dei profitti del sodalizio: estorsioni a imprenditori e controllo diretto di attività commerciali ma, soprattutto, importazione dalla spagna di ingenti quantità di hashish che venivano redistribuite sulle piazze di spaccio di marano, calvizzano e quarto, con i “gestori” che pagavano “il pizzo” al clan. documentate anche attività di condizionamento per le quali il 30 dicembre scorso era stato sciolto il comune di Marano di Napoli per infiltrazioni camorristiche.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *