full screen background image

Colpi d’arma da fuoco in un fondo tra Ponte Riccio e Varcaturo, ucciso 41enne: si costituisce l’omicida

Un uomo di 41 anni è giunto nelle prime luci dell’alba della giornata di oggi all’ospedale “San Giuliano” di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli con ferite provocate da due colpi d’arma da fuoco. I medici, però, non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. Il fatto, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della locale Compagnia, coordinati dal capitano Antonio De Lise, è avvenuto alla periferia di Giugliano in Campania, in un fondo tra Ponte Riccio e Varcaturo. Per l’omicidio di Giuseppe Palma, il 41enne vigile del fuoco ucciso nelle prime ore della mattinata di oggi a Giugliano, è stato fermato un anziano di 78 anni che si è presentato, accompagnato dal suo legale, nella caserma dei carabinieri di Giugliano. L’anziano avrebbe contestato alla vittima – vigile del fuoco di professione, contadino per passione e laureato in economia e commercio – di aver acquistato un fondo non lontano da quello in suo possesso e di non averlo avvisato. Da qui una lite, culminata nell’esplosione di tre colpi di pistola da parte del 78enne contro Palma.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *