full screen background image

COMICON Edizioni torna ad omaggiare il Maestro veronese con un ricco catalogo: Nel Segno di Manara,

In occasione della mostra antologica di Milo Manara che si svolge a Palazzo Pallavicini di Bologna dal 22 settembre 2017 al 21 gennaio 2018, COMICON Edizioni torna ad omaggiare il Maestro veronese con un ricco catalogo che percorre l’intera carriere dell’autore. Nel Segno di Manara raccoglie, in un pregiato volume cartonato, una cospicua selezione delle opere dell’indiscusso maestro dell’eros oltre alle tavole di due storie brevi, mai pubblicate in Italia. Il catalogo ripercorre la lunga e ricca carriera del Maestro di Luson attraverso otto macro-sezioni che proseguono ed accompagnano idealmente la struttura espositiva di Palazzo Pallavicini: ogni sezione è ricostruita ed ampliata con tavole rare e testi critici di approfondimento. Oltre a un’esauriente bibliografia ragionata e lo storico delle principali mostre dedicate al maestro veronese in Italia e all’estero, il volume contiene le tavole di due storie inedite pubblicate in Francia e mai apparse prima in Italia. Per la prima volta, infatti, dopo vent’anni potrete ammirare le tre pagine di Star et Starlettte, storia realizzata nel 1997 in occasione del Festival di Cannes e pubblicata sulle pagine di uno “speciale cinema” della rivista L’Echo des Savanes. Così come appare per la prima volta Ophelia 2000, storia muta incentrata sul rapporto con la tecnologia, realizzata da Manara nel 2015 per la rivista di moda, arte e design francese Numéro. Inoltre, tutti gli appassionati della bellissima Brigitte Bardot, troveranno tra le pagine del catalogo, pubblicati anch’essi per la prima volta, i bozzetti e gli studi su cui Manara si è basato per i 25 acquerelli dedicati alla divina BB e per la statua dedicata all’icona francese che il Comune di Saint Tropez ha commissionato all’artista italiano.  L’arte di Milo Manara è senza limiti, il suo “segno” inconfondibile è capace di piegarsi e rimodellarsi a piacimento, seguendo le traiettorie più imprevedibili: la collaborazione con Fellini, la vita del Caravaggio, le avventure di Pratt, le illustrazioni erotiche, gli omaggi alle modelle e alle grandi dive, fino ad arrivare ai lavori per la stampa, il cinema e la pubblicità.  Il tratto di Manara è tanto poliedrico quanto riconoscibile, pervaso da un “segno” distintivo irriducibile, quell’erotismo che tutto pervade e congiunge e che lo ha reso il fumettista italiano più conosciuto ed apprezzato al mondo. Il volume sarà disponibile nelle librerie di varia e nelle fumetterie a partire dal mese di ottobre e in anteprima in occasione dell’apertura della mostra.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *