full screen background image

Concerti del Napoli Comicon 2017: nuovi nomi in programma

Si arricchisce il Programma dei live al prestigioso Festival del Fumetto di Napoli.
I Comiconiani appassionati di rock e musica live avranno modo di assistere ad altre due esibizioni sul #ComiconLiveStage. Saranno nostri ospiti, il 30 Maggio, la supersexyDJ IRENE FERRARA mentre l’1 Maggio i romani STAG che presenteranno dal vivo il loro ultimo album dal titolo “Verso le Meraviglie” (INRI).

La diciannovesima edizione di Napoli COMICON si svolgerà dal 28 aprile al 1 maggio 2017.
Come per le precedenti edizioni tutta la sezione della Mostra Mercato, le Mostre, gli incontri con gli autori ospiti, insieme agli appuntamenti principali del Festival, i tornei di giochi e videogiochi e le proiezioni, avranno luogo nei funzionali spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli, mentre le altre attività culturali saranno diffuse nelle altre sedi istituzionali e culturali della Città di Napoli e non solo, racchiuse nel cartellone del Comic(on)OFF.

Tra le tantissime attività troverete anche Comicon Live! Stage, il palco dei concerti che in quattro giorni farà suonare 13 bands.
Rock, punk, pop, metal, rap, alternativi, JPop, cartoon-cover i generi musicali che durante le intense giornate festivaliere faranno da colonna sonora alle molteplici attività dei Comiconiani.

La musica dal vivo prende sempre più spazio al Napoli Comicon che come una missione offre alle migliaia di appassionati di fumetti anche l’opportunità di conoscere nuovi talenti del panorama musicale non convenzionale.
Sul Comicon live! Stage anche altre attività come il Comicon Cosplay Challange.

Il COMICON Live! Stage 2017 è a cura di Freak Out Magazine & Ochacaffe’ Giappone, due partner che da diversi anni ormai portano a COMICON tantissima musica e una dirompente carica di allegria e buon umore!

IL PROGRAMMA

28 APRILE

The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 15.00
I Mostri Lanciati da Vega (cartoon cover) in concerto ore 16.00
PLAYTOY ORCHESTRA (musica con giocattoli) in concerto ore 17.00 (nella foto)
THE NOISERZ (pop electronic) in concerto ore 18.00

29 APRILE

K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 14.00
i Cristiani d’Avena (cartoon cover) in concerto ore 15.00
The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 16.00
MEXICO86 (indie pop rock) in concerto ore 17.00 (nella foto)
NINO BRUNO E LE 8 TRACCE (modern-beat) in concerto ore 18.00

30 APRILE

Il Velivolo Ghibli (Cover Band) in concerto ore 11.30
The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 12.30
K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 13.30
Comicon Cosplay Challenge dalle ore 14.00
Irene Ferrara DJ SET dalle ore 14.30

01 MAGGIO

K-Pop premiazioni POP alle ore 13.30
Shouji POP + vincitrice contest idol alle ore 14.00
Slugger Punch (Asian Beats) in concerto ore 14.30
K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 15.30
Zethone – Zeth Castle (Crossover Nerd) in concerto ore 16.00
STAG (rock cantautorale) in concerto ore 17.00
I PROFUGY (neo-folk cantautorale) in concerto ore 18.00

altre info https://www.facebook.com/events/394429540949963/

BIOGRAFIE – LINK VIDEO & WEB

Se siete alla ricerca della next big thing del pop rock partenopeo che punta ad un mercato/pubblico extra regionale allora questo è il gruppo che fa per voi. Mexico86 band sono il gruppo rivelazione del panorama emergente Campano con il loro sound ricco di melodie mai sovraccariche e leggere, e soprattutto con l’energia pronta a far scatenare il pubblico. A tre anni dal loro esordio, dal quale si sono susseguite tantissime date e numerose partecipazioni a Festival importanti, i Mexico86 propongono i brani del loro primo lavoro discografico, un lavoro in cui sono evidenti contaminazioni che vanno dal country al folk al punk, con riff di organi, chitarre distorte e

testi sarcastici che non restano indifferenti a tutto ciò che di sbagliato avviene quotidianamente. Trombe, archi, percussioni, cori, synth …e fuzz, riescono a sovrapporsi perfettamente allo stile semplice e naif delle melodie, senza mai sovraccaricare le composizioni, senza mai alterare quella leggerezza e quel flusso di suoni dinamici e delicati. “Sprovveduta”, il loro primo lavoro discografico, è stato registrato a Sorrento presso il Monopattino studio di Peppe De Angelis (già fonico di Afterhours, Vinicio Capossela, Linea 77, Verdena…). Genere: Alternative-Rock-Folk
https://www.youtube.com/watch?v=qsbkqhucjTQ

Nino Bruno e le 8 Tracce è un progetto ispirato al beat italiano degli anni ’60, per poi spaziare al rock psichedelico dei primi ’70 e al pop e alla wave degli anni ’80. La band rappresenta un notevole stacco dalle esperienze precedenti del leader Nino Bruno e ha sfornato dischi dalle canzoni moderne pur se nell’incofondibile stile di Nino che è fonte di ispirazione musicale ninetepocodimenochè di Paolo Sorrentino, tant’è che il famoso brano ‘Every Single Moment In My Life Is A Weary Wait’, inserito nella colonna sonora del film ‘This Must Be The Place’, è scritta proprio da lui, il nostro Marc Bolan partenopeo.
Genere: Modern Beat
https://www.youtube.com/watch?v=t03DrAeP_9g

Gli STAG sono una band romana che nasce dal progetto musicale solista di Marco Guazzone.
Il loro album di debutto “L’Atlante Dei Pensieri” è uscito nel 2012 ed è stato prodotto da Steve Lyon, già al lavoro con Depeche Mode, Paul McCartney, The Cure e Subsonica.Promuovono il disco con una tournée di quasi due anni che li porta a suonare in tutta italia arrivando anche in Inghilterra e in Libano. Il disco contiene anche ‘Guasto‘, brano che Guazzone, in veste di solista, aveva presentato alla 62a edizione del Festival di Sanremo nella sezione Giovani, vincendo i premi Assomusica e Rai Gulp. Nel 2013 esce “Live Al Piper Club” album registrato dal vivo contenente brani estratti dal concerto che la band ha tenuto nello storico locale romano. Ricevono una nomination ai Ciak D’Oro 2015 come miglior brano originale per “Cosa C’è“, canzone scritta e interpretata insieme a Malika Ayane per la colonna sonora del film “Fratelli Unici”. Per Arisa scrivono il brano “Dimmi Se Adesso Mi Vedi” contenuto nel suo album “Se Vedo Te”. Collaborano alla composizione di varie colonne sonore per cinema, teatro e televisione (‘La Mamma Imperfetta’, ‘Un Bacio’, ‘Tutto Può Succedere’). Vengono invitati da Elisa come ospiti sul palco del Luca Summer Festival 2014. Il loro brano “Senza Mentire” viene scelto dall’AISM come colonna sonora della campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi del 2015, per la quale gli STAG coinvolgono altri giovani artisti del panorama musicale italiano con i quali interpretano la canzone. Da aprile 2016 conducono un loro programma di musica dal vivo in onda su In Blu Radio. Negli anni hanno aperto le date di artisti come Moby, Suzanne Vega, Malika Ayane, Arisa, Morgan, Dolcenera, Jay Brannan, The Irrepressibles, Azure Ray, Meganoidi.
A Luglio 2016 si esibiscono all’I-Days Festival di Monza insieme ad artisti come Sigur Ròs, Stereophonics, Biffy Clyro. Il loro brano “To The Wonders”, scritto per la colonna sonora del film “Un Bacio” di Ivan Cotroneo è candidato per le nomination dei prossimi David Di Donatello come miglior brano originale.
http://www.stag.st/
https://www.youtube.com/watch?v=1VuGKEWj4m4

Scoprire ogni volta nuovi mondi, nuove ideologie, senza nemmeno sapere come avevamo in mano storie di tutti i generi, di persone passate inosservate dalla società, dell’indifferenza, dei pregiudizi, delle diversità, di corruzione, di pensieri bizzarri, dei vizi, di convenzioni, insomma di un mondo visto da un’altra prospettiva. Da questi input nascono I Profugy. La proposta musicale si impone nello specifico di un genere pop-folk, con ampi rimandi ai ritmi reggae-ska, ma sempre di matrice acustica. Con stile ironico, sarcastico e provocatorio, le canzoni presentate, non solo quelle dell’EP, ma anche quelle suonate ai live, si offrono come dei menestrelli o dei cantastorie fantastici, con la non trascurabile differenza che anziché decantare le gesta dei potenti, li ridicolizzano e li sfidano.
https://www.youtube.com/watch?v=uKpPU5z57nQ&feature=youtu.be
https://www.facebook.com/iProfugy/

La prima, unica, band che suona strumenti-giocattolo. Il progetto nasce a Benevento dal vulcanico Fabrizio Cusani. Playtoy Orchestra, la band Italiana che ha fatto scuola nel mondo suonando esclusivamente giocattoli, lancia il suo nuovo disco “Classic”. L’Orchestra dopo aver girato il mondo con il suo repertorio di Lounge Music ora porta nei luoghi dello spettacolo un nuovo disco e un modo di far conoscere la musica classica che risulterà divertentissimo e che saprà aiutare bambini e ragazzi a entrare in un modo troppo spesso considerato lontano e difficile, che invece può essere alla portata di tutti, come un giocattolo, appunto. “Strumenti” allegri dai suoni meravigliosi per un’offerta musicale a trecentosessanta gradi: Rossini e Morricone, Beethoven in salsa samba, Johann Strauss e Mozart, il tema di Pinocchio e “il Padrino” di Nino Rota, Brahms miscelato col Barbiere di Siviglia di Verdi, Cajkovskij con la colonna sonora di Pulp Fiction, a ricordarci che in molte lingue”giocare” e “suonare” si traducono con lo stesso verbo. Per intenderci la band suona strumentini Bontempi, dunque batteria minuscola di plastica, pianino giocattolo che non ha polifonia (ossia che offre la possibilità di suonare un tasto per volta, massimo due, se schiacci anche il terzo non ne suona più nessuno!) fisarmonichetta di cartone, organetti che mutano l’altezza dei suoni al mutare della carica delle loro batterie, ma specialmente tutta una serie di giocattoli veri e propri in grado di emettere suoni, come un palloncino che scoppia, i grugniti dei maialini in offerta presso gli autogrill, le rotelle che si trovano sulle bancarelle. Qualunque pupazzetto con fischietto, o cavalluccio a batterie che emette dei suoni e che ha attratto la curiosità della band lo si ritrova sapientemente suonato nel disco. La Playtoy Orchestra ha viaggiato con il suo armamentario di giocattoli, posti in sole 4 valige, dal Portogallo alla Tunisia, dalla Colombia alla Corea del Sud, dal Lussemburgo all’Albania, dalla Francia alla Polonia, dalla Svizzera alla Bulgaria.
Genere: Alternative-classic & lounge-pop
https://www.playtoy-orchestra.net/
https://www.youtube.com/watch?v=L7CC5wWlu-A

The Noiserz è una band electro-rock nata a Sant’Anastasia nel 2012. Dopo un’intensa attività live, nel 2015 la band vince il “Festival Nazionale Giovani Talenti” ricevendo il premio da Mara Maionchi, che presiedeva la giuria.
Nello stesso anno inizia il percorso di produzione artistica con l’etichetta “Casa Lavica Records”, con la quale sono in fase di realizzazione del loro primo lavoro discografico.
Il sound della band è caratterizzato da un cross-over di generi, quali rock, drum ‘n’bass, R&B, elettronica, dance.
I loro artisti di riferimento sono: Moderat, The Prodigy, Daft Punk, Woodkid, Muse.
Genere: Alternative-electro-Rock
https://www.youtube.com/watch?time_continue=7&v=NiDcnoXycNg

Irene Ferrara in pochissimo tempo è diventata il punto di riferimento per la scena indie e dance napoletana. Dj resident dello storico club l’Arenile di Bagnoli crea festosi set che al Comicon verranno contaminati con classici brani delle più famose sigle di cartoni animati anni 80/90.

https://www.facebook.com/irene.ferrara.75

Dal prog al rock, dal folk alla fusion, cinque musicisti partenopei di estrazioni musicali diverse si incontrano e decidono di chiudersi in sala prove per mettere su un repertorio accattivante e divertente dedicato alle sigle tv e ai cartoon più belli di sempre. Il risultato è sorprendente: I Mostri Lanciati da Vega. Il ruolo di “leader” è affidato a Frank Tellina (al secolo Francesco Vitiello) già noto al pubblico grazie alle sue apparizioni televisive locali e nazionali e ai suoi brani ironici apprezzatissimi soprattutto in rete.
Dopo un anno di attività si corona il primo sogno dei Mostri, un featuring con Nobuo Yamada, cantante delle sigle giapponesi di Saint Seiya (i Cavalieri dello Zodiaco).
https://www.youtube.com/user/lanciatidavega

CdA – Cartoon Boy Band “i Cristiani d’Avena” hanno uno stile unico accostando inediti pieni di energia alle sigle dei cartoni più conosciuti della nostra infanzia: Jeeg Robot, l’Uomo Tigre, Pollon e Dragon Ball, Mila e Shiro, Pokémon…e molte altre ancora!
Con il proprio groove ed uno show coreografico, costruito ad hoc, i CdA, non solo sanno come far rivivere agli spettatori quelle due ore passate da bambini di fronte alla TV , ma riescono a travolgere i fan con il loro carisma e la loro ottima musica .
I Cristiani D’Avena hanno suonato in molte piazze, locali, e festival di tutta Italia; nel 2015 il loro tour è partito con la partecipazione al Romics dove hanno avuto il grande onore di entrare a far parte del CD Ufficiale di Vince Tempera, hanno inoltre suonato sul palco centrale esterno di Sanremo il giorno della finale, suonato con il grande Giorgio Vanni, i Gem Boy e vinto il prestigiosissimo Premio MEI del Lucca Comics & Games 2016.
https://www.youtube.com/channel/UCIPy2mQd2fHfieBOhoW0m0A

K-Ble Jungle Il duo, fondato dalla cantante giapponese Eriko e dal DJi taliano Shiru, si è fatto conoscere in Europa e Giappone grazie a una serie di concerti e trasmissioni TV dove la loro incontenibile energia ha contagiato spettatori e pubblico. I K–ble Jungle sono contraddistinti da un eclettismo quasi spaesante, con un set che include J-Pop, rock, dubstep, atmosfere dark, e le immancabili sigle dei cartoni animati giapponesi. La loro lingua ufficiale è naturalmente il giapponese, come sono nipponici lo stile delle esibizioni e gli sgargianti costumi. uno spettacolo apprezzabile sia dagli amanti della musica giapponese che da chi vuole semplicemente divertirsi ballando e gustandosi uno spettacolo colorato e divertente.
www.youtube.com/user/kblejungle

Il Velivolo Ghibli è un progetto nato con l’intento di ri-arrangiare le musiche dei film d’animazione, targati Studio Ghibli, in chiave Alternative Acoustic Rock. La missione del Velivolo è trasportare i suoi passeggeri nell’incanto dei cieli Ghibli: una trasvolata delle Lande, una planata nella Valle del Vento, una piccola pausa nella Città Incantata e, perché no, un passaggio accanto al Castello nel Cielo.
https://www.youtube.com/channel/UC5pkyN2qpeyOGCpVUdY_jsQ

The Asterplace sono un gruppo J-Rock melodico che opera e si esibisce a New York: nato nel 2009, fin da subito si fa notare per lo stile eclettico e variegato che oltrepassa qualsiasi confine, incurante di generi, età e orientamenti sessuali. Hanno portato la loro musica non solo nei più famosi club e salotti live di New York – The Studio, Webstar Hall, Arliene’s Grocery – ma anche in alcuni dei più importanti festival di fumetti e anime: ricordiamo, fra gli altri, il DC Sakura Matsuri (2012,2013), il Tribecca Film Festival (2011), Zenkaikon (2012), J-Con (UK 2013) e Cosday (Germany, 2013). Pur vivendo al momento a New York, come si deduce dai loro nomi tutti i membri sono giapponesi, ed è per questo che la loro naturale evoluzione li ha portati a suonare, oltre a canzoni rock scritte da loro, anche cover delle più amate anisong originali, che sanno interpretare con brio e originalità.
Il nome della band rimanda alla creazione di un tipo di musica eterea ma vitale, come un fiore che sboccia ogni anno nella reiterazione dello spettacolo dell’esistenza; la loro arte è attiva, vivace e dinamica, e crea un clima positivo tra i fan che li supportano in ogni performance con grande dedizione: l’impressione che ne deriva è quella di un ambiente ricco di energia e di vita, che fa dell’eclettismo la sua colonna portante, riuscendo in tale modo ad affascinare un pubblico dai più svariati background e dai gusti più diversi.
https://www.youtube.com/user/TheAsterplace

Il team di producer, dj, arrangiatori e compositori chiamato SLUGGER PUNCH un team di producer, dj, arrangiatori e compositori chiamato che si è fatto conoscere al pubblico con il suo AsianBeats, un genere composto da musica elettronica di diversi generi e cultura asiatica, citazioni nerd/otaku ed esplosivi live-set in molti importanti festival italiani e francesi.
Hanno collaborato in esclusiva con artiste giapponesi quali Mayuko e Airly, con i popolari Eriko e DJ Shiru (K-ble Jungle) per brani inediti, EP’s e remixes. Il collettivo formato da Ushio, Sasori, Hatechu, J (Jack Hollywood) e Scapo, hanno formato una vera e propria “Guild” nel settore, proponendo rinnovati show con chitarre rock /metal dal vivo, prototipi di hard-disk usati come controller-deck, J-Pop, K-Pop, Touhou Music e le immancabili sonorità e campioni provenienti da anime, film e videogame di ogni generazione.
Gli Slugger Punch stanno lavorando alla produzione del loro prossimo album, che includerà un roster di featurings tutti “Asian”: Eriko (K-Ble Jungle), Mayuko 繭子 – A child in the cocoon, In Program, e la cantante coreana Machina/Yeo Hee.
I “Benriya” della musica elettronica, decisi più che mai a far divertire sia cosplayers che appassionati di ogni genere, oltre a futuri progetti in Giappone, hanno addirittura creato un theme originale per il teaser ufficiale di Ninjak (Valiant Italia/Edizioni Star Comics).
Tempo prima che anche famosi producers EDM americani iniziassero a collaborare con artiste asiatiche, gli Slugger Punch erano i precursori underground di un genere ormai popolarissimo nei Comicons, che vede al momento giovani dj’s seguirne il filone o emularli. Ma per chi si considera un Nerd o Otaku degno di tale nome, Slugger Punch, è il capostipite indiscusso.

Zethone – Zeth Castle è ormai una presenza fissa di alcune tra le più importanti comic convention italiane, sia dal punto di vista musicale che da quello della conduzione. Influencer su LegaNerd.com, con la sua serie “Il Trono Del Re” dedicata ai fumetti e dintorni, conduttore e presentatore, ma soprattutto rapper veterano con la grande passione per fumetti (comics e manga), cinema e anime, videogiochi, sempre accompagnato dalla sua band Zee Rex, ovvero Mr. Lobo (Claudio Lo Bosco – chitarra elettrica), Il Leviatano (Matteo Levorato – basso elettrico) e Soldato (Manuel Gallo – batteria). Il repertorio di questa band è unico nel suo genere perché ricolmo di citazioni e tributes ai grandi classici del mondo del fumetto, delle serie tv e del cinema cult, con veri e propri “anthem” come NERD WARS, APOCALYPSE Z, SAYURI e DOOMSDAY, il tutto costruito e arrangiato in maniera personale ma con il rispetto dei grandi classici. Di fatto Zeth Castle & Zee Rex è una delle pochissime band a proporre un repertorio completamente originale dedicato alle nostre passioni e alla nerd culture a 360°. Il motto è: street attitude & nerd knowledge! Se avete già avuto modo di sentire Zeth e gli Zee Rex sui palchi di Lucca Comics and Games o altri grandi eventi con il loro Fury Road Live forse vi siete già fatti un’idea di quello che vi aspetta: una miscela esplosiva di rap, funk, metal e hard rock, con brani assolutamente originali in chiave crossover! L’impatto è energia pura… la forza esplosiva e comunicativa del rap incontra i ricordi di noi tutti e le nostre passioni trasmettendo un’esperienza che davvero vi consigliamo di provare. Zeth Castle & Zee Rex vi trasporteranno in un concerto in cui non potrete fare a meno di saltare, attraverso Star Wars, Ritorno al Futuro, I guerrieri della notte, Dr. Who, Breaking Bad, Games of Thrones, i grandi anime giapponesi come Neon Genesis Evangelion e Mazinga Z, videogames come Silent Hill, Resident Evil, Killer Insitict e Devil May Cry!
https://www.facebook.com/ZETHONE/videos/1105087822845305/




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *