full screen background image

Energia, De Masi (Adiconsum): “accogliamo favorevolmente delibera AEGGSI”

Nella riunione del 30 agosto scorso, l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha deliberato l’avvio di tre procedimenti in attuazione della legge sulla concorrenza appena entrata in vigore.

Accogliamo con favore la deliberazione dell’Autorità per l’energia – dichiara Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale – Quando parliamo di luce, gas e acqua e ambiente parliamo di beni universali al servizio delle persone. Per questo è importante che la loro erogazione avvenga secondo precisi criteri e da aziende altamente certificate.

In merito al procedimento relativo alla realizzazione di un portale web da parte dell’Acquirente Unico contenente tutte le offerte presenti sul mercato – afferma De Masi – riteniamo che esso non debba essere semplicemente un contenitore, ma che debba mettere in grado il consumatore di confrontare le varie offerte tra di loro. Quest’obiettivo può essere raggiunto solo se le offerte diventeranno più trasparenti, più semplici e più confrontabili. Inoltre, riteniamo che all’Acquirente Unico debba rimanere affidata la tenuta del Sistema Informativo Integrato e la gestione dell’eventuale contenzioso.

Positivo per Adiconsum – prosegue De Masi – è il secondo procedimento relativo all’individuazione delle linee guida per la promozione delle offerte commerciali di luce e gas a favore dei Gruppi di acquisto che, a nostro avviso, potrebbero portare vantaggi a fasce omogenee di consumatori. Riteniamo che le linee guida, in particolare quelle rivolte ai consumatori più deboli, potranno essere messe a punto con il contributo delle Associazioni Consumatori e dei CAF.

E infine, ma non ultima, la questione dell’elenco dei venditori di energia elettrica – continua ancora De Masi – L’impresa che intende vendere energia elettrica, ad avviso di Adiconsum, deve rispondere a degli standard di certificazione molto elevati. Riteniamo che, tra gli altri, tre siano i requisiti irrinunciabili per la certificazione: solidità finanziaria, solvibilità e affidabilità delle offerte commerciali proposte. Il rispetto di questi parametri è, ad avviso di Adiconsum, indispensabile per evitare il verificarsi di disagi ai consumatori, come già successo in passato. A nostro avviso, l’ente certificatore delle agenzie di vendita potrebbe essere la stessa Autorità per l‘energia.

Ci aspettiamo di essere convocati quanto prima dall’Autorità e ci riserviamo di seguire e verificare gli sviluppi dei vari procedimenti – conclude De Masi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *