full screen background image

Espianto multiplo di organi all’Ospedale Evangelico Betania di Napoli

La tempestività dei medici della struttura di Ponticelli e il lavoro di squadra con gli esperti del Centro Regionale Trapianti consentiranno di dare speranza a 6 persone

 

La donazione di organi è un grande gesto d’amore, che può salvare la vita o dare nuova speranza ad altre persone. Ma è una sfida contro il tempo che si può vincere solo grazie ad un grande impegno da parte dei medici dei diversi ospedali coinvolti e il lavoro di coordinamento tra i medici dell’ospedale dove si trova il donatore e gli esperti del Centro Regionale Trapianti e di quello Nazionale.

 

E così che nel weekend, tra sabato 9 e domenica 10 settembre, grazie alla tempestività dei medici dell’Unità Operativa di Terapia Intensivadell’Ospedale Evangelico Betania,si è riusciti ad effettuare un espianto multiplo di organi da un paziente di 47 anni campano, giunto all’Ospedale di Ponticelli affetto da emorragia cerebrale con coma irreversibile. Nella mattinata del 9 settembre è stata riunita la Commissione per l’accertamento della morte cerebrale, coordinata dal Direttore Sanitario, Dott. Antonio Sciambra, a cui hanno partecipato anche medici neurofisiologi dell’ASL Napoli 1 Centro, che dopo la constatazione del decesso, ha ottenuto dai familiari del paziente l’assenso per la donazione degli organi.

Il Coordinamento Regionale Trapianti della Campania, già in precedenza allertato, ha, a sua volta, individuato le strutture e cui destinare gli organi su scala nazionale, coordinandosi con il Centro Nazionale Trapianti che ha attivato la macchina organizzativa e disposto l’invio delle équipe specializzate per l’espianto e il prelievo di organi.

L’intervento per l’espianto di organi, che deve avvenire entro poche ore dal decesso, è iniziato in serata del 9 settembre ed è andato avanti per tutta la notte e la mattina di domenica. Il fegato è stato suddiviso e destinato a due pazienti di Napoli e di Bergamo in attesa di trapianto, mentre i reni e le cornee sono stati assegnati a pazienti di Napoli e Salerno, attraverso i rispettivi Centri Trapianto.

 

L’Ospedale Evangelico Betaniafa parte della Rete regionale e per i trapianti d’organo da diversi anni, attraverso il referente locale dott. Luciano Abruzzese, primario dell’Unità di Terapia Intensiva, ed è in prima linea nella Campagna di sensibilizzazione alla donazione d’organi. In Italia c’è molto bisogno di donatori, ci sono infatticirca 8500 persone in attesa di trapianto, ma le donazioni d’organo sono molto inferiori, circa 1760, anche se in costante crescita rispetto al passato (dati Centro Nazionale Trapianti). In Campania, che è la sesta regione italiana per donazione d’organi, però, i donatori sono ancora troppo pochi ed è per questa ragione che l’espianto multiplo effettuato presso l’Ospedale Evangelico Betania rappresenta un risultato importante.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *