full screen background image

Go Sud, un concorso per valorizzare il patrimonio artistico del Mezzogiorno – VIDEO

Valorizzare e promuovere i beni culturali delle regioni del Mezzogiorno d’Italia è l’obiettivo del concorso “Go Sud – Alla ricerca del possibile nei luoghi della cultura”, promosso ed organizzato dal Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del lavoro per le regioni Campania, Basilicata, Puglia e Calabria con il patrocinio di MiBACT ed ANCI. Il Concorso si rivolge a giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, residenti nelle regioni meridionali di interesse del Gruppo Mezzogiorno, ed a cooperative, imprese sociali e altre forme organizzative no-profit.
«Cultura, creatività, giovani, Mezzogiorno sono i punti di forza del concorso Go Sud, che ha una specifica attenzione all’inclusione di alcune fra le fasce più deboli della popolazione: immigrati, disabili e detenuti», ha detto Antimo Cesaro, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione di Go Sud, presso il Museo Pignatelli di Napoli. «Il MiBACT – ha evidenziato ancora Cesaro – negli ultimi anni sta puntando sul binomio beni culturali-turismo, asset strategici per il Paese, che hanno bisogno di un processo di valorizzazione partecipativo. Iniziative come “Go Sud” intercettano questa necessità, configurandosi come strumenti capaci di incentivare i più giovani ad assumere un ruolo attivo nella promozione del nostro patrimonio culturale».
Due i bandi di concorso previsti:
Azione 1 – Per la realizzazione di videoclip finalizzati alla valorizzazione dei luoghi della cultura presenti nei “centri minori” (con una popolazione fino a 15.000 abitanti) delle regioni del Mezzogiorno, rivolto a giovani tra i 18 ed i 25 anni. I videoclip dovranno avere una durata non superiore ai 2,5 minuti. I premi saranno di due tipi: un “Premio Giuria” del valore di 7mila euro per il primo classificato, di 3mila euro per il secondo classificato, di 2mila euro per il terzo classificato; un “Premio social” del valore di 3mila euro per il video che totalizzerà il maggior numero di “like” sulla pagina Facebook ufficiale del Concorso, per un periodo di osservazione pari a 30 giorni. La giuria sarà presieduta da Massimo Moschini, cavaliere del lavoro, Presidente Laminazione Sottile Spa, e composta tra gli altri dalla produttrice cinematografica Gabriella Buontempo, dal regista del film “Indivisibili”, vincitore dei 6 David di Donatello, Edoardo De Angelis e dal filmmaker Francesco Jodice.
Azione 2 – Per la valorizzazione dei luoghi della cultura delle regioni del Mezzogiorno attraverso il merchandising di qualità. Il bando è rivolto ad associazioni no profit, imprese sociali, cooperative sociali che potranno produrre oggetti di alto contenuto artistico, ispirati alle collezioni permanenti dei musei. L’idea è coniugare le tradizioni dell’artigianato con la valorizzazione del patrimonio culturale conservato nei musei. I prodotti ritenuti più meritevoli, selezionati sulla base del giudizio espresso dalla Commissione esaminatrice, riceveranno un premio del valore di 7mila euro per il primo classificato e di 3mila euro per il secondo classificato. Il presidente della giuria è Gianni Russo, cavaliere del lavoro, Presidente Russo di Casandrino Spa. Tra i giurati, Antimo Cesaro, Enrico Baleri, Riccardo Dalisi, Maurizio Marinella e Carlo Pontecorvo.
Il conferimento di tutti i premi avverrà nel corso di una cerimonia pubblica organizzata ad ottobre 2017 dal Gruppo Mezzogiorno ed ospitata presso il Teatrino di Corte di Palazzo Reale (Napoli).
Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti Gianni Carità, presidente Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del lavoro; Carmela Pagano, Prefetto di Napoli; Anna Imponente, Direttore Polo Museale della Campania; Denise Pagano, Direttore Museo Pignatelli; Ludovico Solima, docente di Management delle imprese culturali presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” ed ideatore del Concorso Go Sud; Massimo Moschini, Presidente Laminazione Sottile Spa; Gianni Russo, Presidente Russo di Casandrino Spa; Enrico Baleri, designer, Art Director Centro Ricerche Enrico Baleri Srl; Riccardo Dalisi, architetto e designer. Ha coordinato i lavori Federico Monga, vicedirettore Il Mattino.

In allegato comunicato stampa, dettagli sul concorso e sulle giurie.
Nella foto di Francesco Begonja: da sinistra Massimo Moschini, Antimo Cesaro, Gianni Russo e Gianni Carità.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *