full screen background image

Grande successo all’ospedale di Nocera: per il congresso di chirurgia laparoscopica mini invasiva

Si è tenuto nei giorni scorsi presso l’ospedale di Nocera organizzato dal Dottor Roberto Sanseverino direttore del Dipartimento di Chirurgia e Urologia Asl Salerno e direttore UOC di Urologia Ospedale Umberto I di Nocera un congresso di chirurgia laparoscopica mini invasiva. Il dr. Sanseverino, è ormai un pioniere delle nuovissime tecniche laparoscopiche e robotiche e si dedica con passione all’insegnamento delle stesse alle nuove generazioni. Sostiene che non sono difficili da apprendere, ma è importantissimo che il chirurgo abbia perfettamente chiari i meccanismi che ogni gesto chirurgico possa scatenare. Il fine ultimo di tutto questo è migliorare la qualità della vita post operatoria dei pazienti, anche in presenza di chirurgia demolitiva per le grandi neoplasie. La sovrapposizione delle immagini operatorie a quelle vive permette dei gesti chirurgici millimetrici. Le tecniche Laparoscopiche fino ad oggi e robotiche, per le strutture già in possesso del Robot, sono molto utilizzate anche nella chirurgia della prostata nerve sparing, cioè in cui si risparmiano i nervi per cercare di mantenere una buona funzionalità sessuale, tecnica che con la migliore qualità di vita raggiunta ormai viene richiesta anche negli ultra settantenni. A disposizione dei chirurghi ci sono oggi tecniche come la fluorescenza, il 3D ma anche il 4K. Importantissimo il team multidisciplinare che prenda in carico il paziente e che lo possa consigliare e supportare in tutte le fasi della malattia e del post operatorio. Al corso come ormai di consuetudine sono giunti docenti e discenti da diverse parti d’Italia e d’Europa, rendendo ormai l’appuntamento di Nocera noto nel panorama Europeo, per l’apprendimento delle migliori e più nuove tecniche.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *