full screen background image

La Confcommercio sceglie la Sicme Energy e Gas come società del settore energetico

La Confcommercio sceglie la Sicme Energy e Gas come società del settore energetico, con la quale firma una convenzione. Firma doppia per l’azienda leader di erogazione gas ed elettricità che sigla anche un accordo con l’Hospitality School di Venezia, in favore del comparto alberghiero di Salerno e provincia, che avrà nuovo slancio grazie a nuove azioni sul territorio di eccellenza formativa. Venerdì 31 marzo si è tenuta presso la Sala Pastore della Camera di Commercio di Salerno la conferenza stampa di presentazione e firma delle convenzioni che la Confcommercio della provincia di Salerno ha stipulato con la Sicme Energy e Gas e quest’ultima con l’Hospitality School. All’incontro erano presenti il presidente provinciale della Confcommercio, Giovanni Marone; il presidente della scuola l’Hospitality School di Venezia, Riccardo Laudadio e l’amministratore delegato della Sicme Energy e Gas, Pierluigi Punzi. “La Sicme Energy e Gas è orgogliosa di essere stata prescelta dalla Confcommercio quale società del settore energetico. Non è la prima volta che una organizzazione di categoria individua la nostra società come idonea ad offrire servizi di consulenza nel settore energetico e fornitura diretta di energia elettrica e gas ai propri associati. E’ da molti anni che accompagniamo l’apparato produttivo della provincia di Salerno in iniziative tese a rivitalizzare i consumi ed in particolar modo il settore turistico ricettivo, che ha bisogno di sostegno per crescere. Il partenariato con la Confcommercio da una parte è finalizzato a consentire minori costi energetici ai propri associati sia mediante offerte di fornitura di energia elettrica e gas, a prezzi fissi e mediamente ribassati del 20%, rispetto alla media dei prezzi nazionali applicati dai competitor e sia attraverso la consulenza sull’efficientamento energetico, che è l’arma vincente per ridurre drasticamente le quantità della componente materia prima di energia elettrica e gas; dall’altra parte ha come obiettivo di incrementare il valore della produzione del settore commercio, attraverso campagne di formazione delle risorse umane dell’industria dell’accoglienza turistica. A tale scopo l’accordo con l’Hospitality School è un ulteriore sigillo al principio dell’energia del buon fare, molto caro alla Sicme Energy e Gas. Tale accordo prevede un’attribuzione di punti in formazione, proporzionata ai livelli di spesa attuali della componente energia elettrica e gas. Tali punti verranno trasformati in ore di formazione al fine di innalzare il livello qualitativo dell’offerta dell’azienda in tutti i suoi settori. L’accordo è innovativo in quanto unisce la più importante associazione di categoria presente in Italia con la più accreditata scuola di formazione nazionale con una tecnicità che è ad appannaggio dell’associato, che si troverà a rilevare, nel proprio conto economico, meno costi di energia elettrica e gas e, nella propria catena dei valori, più cultura e professionalità da parte dei propri dipendenti”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *