full screen background image

Leoncino d’oro, Fedeli “Colpita da sensibilità dei giovani giurati, faremo girare loro lavoro nelle scuole”

“Le motivazioni con le quali sono stati assegnati il Leoncino d’Oro di Agiscuola per il Cinema a The Leisure Seeker di Paolo Virzì e la Segnalazione Cinema for Unicef a Human Flow di Ai Weiwei mi hanno profondamente colpita per la sensibilità che denotano nelle ragazze e nei ragazzi della giuria che ha selezionato e premiato i film, per la loro capacità di analisi e di lettura di un linguaggio importante come quello cinematografico”. Così la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli al termine dalla cerimonia di premiazione del Leoncino d’Oro tenutasi oggi pomeriggio al Lido di Venezia.

“Le giovani giurate e i giovani giurati hanno guardato ai film che hanno selezionato con uno sguardo critico e consapevole – prosegue la Ministra – rintracciandone elementi qualificanti in linea con la loro percezione del mondo, della società, delle grandi questioni che attraversano le comunità in cui viviamo, dei valori dei quali si fanno portatori e che vorrebbero sempre più rappresentati nella vita di tutti i giorni. Il lavoro approfondito che hanno svolto, la motivazione e l’interesse mostrati sono la conferma di quanto sia stato importante approvare il decreto attuativo della Buona Scuola sulla cultura umanistica, grazie al quale musica e danza, teatro e cinema, pittura, scultura, grafica delle arti decorative e design, scrittura creativa entreranno a pieno diritto nel Piano dell’offerta formativa delle scuole di ogni ordine e grado. Faremo girare nelle istituzioni scolastiche il lavoro prodotto dalle giurate e dai giurati  – conclude Fedeli – per le parole straordinarie e importanti che hanno saputo trovare per motivare la loro scelta”.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *