full screen background image

Mondragone, scoperta evasione fiscale di circa 14 milioni di euro

Scoperti dagli uomini del comando della Guardia di Finanza di Mondragone un’evasione fiscale di circa 14 milioni di euro, con conseguente denuncia alla Procura di Santa Maria Capua Vetere di un imprenditore 39enne, titolare di un’attività economica ben avviata nel settore dell’edilizia, per omessa dichiarazione e occultamento o distruzione di documenti contabili. In particolare, le Fiamme Gialle hanno rilevato redditi non dichiarati per circa 14 milioni di euro, a cui corrisponde un’imposta dovuta pari ad oltre 2,7 milioni di euro, nonchè di una base imponibile Irap sottrazione a tassazione pari a circa 14 milioni di euro. I finanzieri hanno ricostruito la reale capacità economica del 39enne, grazie a complesse indagini bancarie e patrimoniali svolte nei confronti del titolare dell’impresa e dei familiari. Dal 2009 al 2012, nell’arco di tempo in cui erano in corso i controlli fiscali, la società ha del tutto omesso di presentare le prescritte dichiarazioni annuali previste dalla normativa fiscale. Dall’analisi delle movimentazioni bancarie, sono emersi numerosi bonifici in entrata di importo rilevante, ai quali non era correlato alcun tipo di documentazione fiscale, a riprova della vendita completamente “in nero” del calcestruzzo, peraltro, di rilevantissima entità visto che l’imprenditore aveva sostanzialmente il monopolio della vendita di materiali inerti nella zona.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *