full screen background image

Movimento Volontari per l’Italia, a Napoli una conferenza stampa

“Si è tenuta questa mattina a Napoli nella splendida cornice del Gran Bar La Caffettiera a Piazza dei Martiri a Chiaia la conferenza stampa del Movimento ‘Volontari per l’Italia’, guidati dall’On. Bruno Esposito (nella 1’foto dopo il simbolo) per illustrare il contenuto dell’esposto alla Procura della Repubblica sottoscritto all’unanimità dal direttivo politico e depositato in Procura nei giorni scorsi per chiedere all’A.G. di valutare se vi siano nel comportamento del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ipotesi di reato a suo carico per gli scontri tra centri sociali e forze dell’Ordine avvenuti nel quartiere flegreo di Fuorigrotta a Napoli lo scorso 11 marzo in occasione della visita del leader della Lega Nord Matteo Salvini. Sul tema, oltre ad Esposito, sono intervenuti a nome del direttivo dei Volontari per l’Italia anche Luigi Rispoli già Presidente del Consiglio provinciale di Napoli, Luigi Mercogliano esponente del mondo pro-life del Family day già candidato sindaco di Napoli alle ultime elezioni comunali del giugno scorso, Paolo Santanelli già candidato presidente per la I Municipalità, l’avvocato Carmine Ippolito che ha redatto l’esposto e l’ha poi notificato presso la Cancelleria della Procura e tutti i componenti del direttivo politico dei Volontari per l’Italia che hanno espresso la loro preoccupazione: “A Napoli c’è una gravissima emergenza democratica. Abbiamo sottoposto al vaglio della Magistratura non singoli fatti ma un vero e proprio disegno. La città è preda di gruppi organizzati che praticano la violenza come strumento di lotta politica nei confronti di tutti gli avversari di De Magistris. Lo hanno fatto assaltando in campagna elettorale i gazebo degli altri candidati, provocando violenze in occasione della venuta di Renzi, contro Salvini al Mattino, occupando la Mostra d’Oltremare, causando violenti scontri di piazza a Fuorigrotta con devastazioni e ferimento di numerosi agenti di Ps. Questi gruppi che tentano di conculcare diritti essenziali sanciti dalla Costituzione – si legge ancora nella nota – sono un tutt’uno con De Magistris che li tutela, li protegge, si fa pubblicamente vanto della reciproca vicinanza. Napoli è storicamente città tollerante ed accogliente, ma non basta far sventolare la bandiera della Pace e i simboli arcobaleno delle lobby LGBT sui balconi del Comune se poi si alimenta la conflittualità politica che sistematicamente degenera nella violenza. Ci auguriamo – si legge in conclusione – che il nostro punto di vista venga preso in esame dall’Autorità Giudiziaria prima che la deriva in atto possa causare eventi ancora più pericolosi per le persone, per le cose, per il Diritto”.
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Gennaro Giordano Giovanni Alboreto e Martina Alboreto in rappresentanza del Movimento Fratelli Del Popolo Italiano.”. Così una nota stampa a cura dei volontari per l’Italia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *