full screen background image

NearIT partner di IAB Italia per lo sviluppo di App per Seminar e Forum 2017

NearIT, la startup del proximity con sede a Bergamo attiva dal 2015 e finanziata dodici mesi fa con un primo seed round da 1,5 milioni da parte di Innowatio, è stata scelta da IAB Italia per sviluppare la Mobile App che accompagnerà i partecipanti dei Seminar e dello IAB Forum nel 2017.

Dal momento della fondazione, NearIT è cresciuta fino a raggiungere i 20 dipendenti attualmente in organico e ha già esperienza nello sviluppo di prodotti che permettono agli eventi di semplificare la propria comunicazione, sostituendo l’utilizzo di sms di notifica, risolvendo le tipiche file davanti agli schermi della timetable degli eventi e il ricorso a personale dedicato alla diffusione di materiali di approfondimento.

Per Pragma Conference, il principale evento italiano dedicato agli sviluppatori legati al mondo iOs tenutosi lo scorso ottobre a Verona, NearIT ha implementato un servizio informativo tramite kit di sviluppo Software (o SDK) in grado di fornire notifiche personalizzate via smartphone basandosi sulla posizione geografica degli stessi dispositivi: una tecnologia che prende il nome di “Location-based content” e che ha generato oltre 1.000 interazioni con i beacon.

La sfida di NearIT per IAB Italia è oggi quella di sviluppare interamente l’App dedicata, in una partnership che si evolverà anche grazie al contributo degli utilizzatori durante i due Seminar (a partire dal prossimo “Content Strategy: from advertisers to media companies” in programma il 7 aprile presso il MiCo Nord di via Gattamelata) per poi presentarsi al pubblico dello IAB Forum di novembre 2017, il 4° evento europeo del comparto digitale per numero di partecipazioni.

All’interno del Mi.Co, una volta installata la mobile app di IAB Italia da iTunes o Google Store, una serie di trasmettitori beacon (che inviano messaggi via bluetooth a breve raggio) situati all’ingresso e all’interno della sala conferenze riconosceranno i partecipanti al momento del passaggio e consentiranno, tramite una notifica, di prendere visione di informazioni aggiuntive sugli speaker e scaricare contenuti testuali e multimediali, creando e incrementando un dialogo interattivo tra IAB Italia e il suo pubblico durante tutto l’arco dell’anno.

Inoltre i partecipanti già in possesso dell’App potranno, tramite la tecnologia del geofencing, essere raggiunti dagli organizzatori già al momento dell’arrivo presso gli aeroporti o le stazioni di Milano con un messaggio di benvenuto assieme a indicazioni personalizzate su come raggiungere la location dell’evento grazie alla localizzazione tramite GPS.

“Al termine di ogni speech verrà richiesto un feedback da parte dei visitatori – dichiara Claudio Suardi, Product Owner di NearIT – l’App è già pronta ma ci aspettiamo che dall’analisi del traffico potrà essere migliorata evento dopo evento per fornire un’esperienza sempre più completa per partecipanti, comunicatori e speaker. Vogliamo realizzare una vera e propria guida interattiva sempre aggiornata, che riconosca automaticamente la partecipazione alle varie conferenze e decida quindi quali contenuti inviare tramite una notifica di conseguenza per quali contenuti inviare una notifica personalizzata. Tutto questo senza pesare sulla batteria degli smartphone, grazie ad un algoritmo che consente di rilevare i beacon solo quando veramente necessario”.

“Il principio alla base del proximity marketing è sempre quello della lotta allo spam – conclude Luca Locatelli, CEO di NearIT – ovvero abbandonare la logica dell’invio indiscriminato di notifiche e materiali a pioggia e permettere ad ogni organizzatore di eventi di semplificare la visita dei partecipanti, seguendone i movimenti attraverso sale e padiglioni e anticipandone le necessità, sostituendo tutte le comunicazioni via email ed SMS che comunemente intasano i nostri smartphone con un’app capace di generare contenuti personalizzati”




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *