full screen background image

Quando il crossover compatto parla tedesco: T-Roc

Il segmento dei crossover compatti è uno di quelli che tira di più in Italia: conta per il 15% del mercato e non è un mistero che i grandi marchi, sia di casa nostra sia stranieri, stiano puntando proprio su questa categoria per rilanciare le vendite, proponendo modelli sempre più accattivanti e funzionali.

Lo stesso vale per T-Roc, ultimo arrivato nel segmento della casa automobilistica tedesca Volkswagen, vettura dalle dotazioni importanti anche quando si sceglie l’allestimento di serie e che viene proposto sul mercato ad un prezzo interessante.

L’erede crossover di Golf

Non serve un occhio molto attento per individuare quello che è il processo di filiazione che ha interessato T-Roc, l’ultimo crossover proposto da Volkwagen. Deriva direttamente dal modello più di successo della casa tedesca, Golf, e ne riprende sia le linee che le dimensioni.

Partendo da un modello tanto forte, che ha venduto su cifre incredibili per anni anche nel nostro Paese, non poteva che venirne fuori una crossover bella nelle linee, interessante nelle prestazioni e con finiture di pregio che siamo abituati a vedere in genere su vetture di segmento e prezzi decisamente più alti.

11 colori, 4 tettini – tantissime personalizzazioni disponibili

Interessante anche la proposta per quanto riguarda le colorazioni di carrozzeria e tettino: si possono scegliere infatti tra 11 diverse colorazioni per la prima, e 4 per il secondo, per un totale di 24 combinazioni e 80 possibilità complessive di personalizzazione.

Sia a benzina che a diesel, in versione a 2 o 4 ruote motrici

Volkswagen è un marchio che ha fatto dell’efficienza e delle prestazioni dei suoi motori il fiore all’occhiello della sua offerta, e questo vale anche per quanto offerto da T-Roc: motori a benzina a partire dal 1.000 da 95 cv, per finire sui più prestanti 2.000 turbodiesel, con la possibilità per questi ultimi di scegliere anche la versione 4×4.

Si parte da 22.500 euro: il primo crossover vero per tutte le tasche

Con dotazioni di serie estremamente importanti, sarebbe lecito aspettarsi prezzi piuttosto alti: non è così, perché scegliendo la versione 1.0 a benzina si spendono 22.500 euro, per poi salire fino a 34.400 euro per il 2.0 TDI BlueMotion Technology DSG 4Motion.

C’è scelta per tutte le tasche: se sei tra i 15 italiani su 100 che preferiscono il segmento crossover su tutti gli altri, T-Roc non può che essere una delle possibilità che dovresti sicuramente considerare per il tuo prossimo acquisto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *