full screen background image

Sanità, E. Russo: “Regione intervenga su emergenza personale a Nola”

“Appaiono sempre più frequenti le segnalazioni dei sindacati sull’emergenza personale all’ospedale di Nola. Mancano infermieri e medici, i turni sono massacranti, la situazione degenera di ora in ora e la Regione con l’Asl di competenza nicchia”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook Ermanno Russo, vicepresidente del Consiglio regionale e componente della Commissione Sanità della Campania.
“Quando si lavora oltre l’orario consentito si mette a rischio l’incolumità pubblica perché l’errore è dietro l’angolo. La salute dei cittadini vale più di ogni altra cosa. Non si riesce a comprendere per quale ragione gli appelli delle sigle sindacali che rappresentano gli operatori dell’ospedale siano rimasti in questi mesi inascoltati da parte del vertice della ASL Napoli 3 Sud. Si fa presto a puntare l’indice contro il personale quando accade una tragedia ma nessuno si pone poi il problema di mettere il personale medico e paramedico nella condizione di lavorare con serenità”, prosegue Russo.
“Il presidio di Santa Maria della Pietà serve un bacino d’utenza di 600mila abitanti e non è possibile permettersi distrazioni rispetto ad una struttura di frontiera, che spesso supplisce anche alle carenze di province immediatamente limitrofe e diventa così un ospedale in trincea. Speriamo in un riscontro sollecito della Regione, il cui sonno anche in questo caso genera mostri”, conclude Russo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *