full screen background image

Torna il Presidente Sossio Farina al Consorzio cimiteriale di Frattamaggiore, Grumo Nevano e Frattaminore

Si è svolta l’Assemblea dei Sindaci del Consorzio Cimiteriale tra i Comuni di Frattamaggiore-Grumo Nevano e Frattaminore che ha provveduto all’approvazione del conto consuntivo 2016 e all’elezione del nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione del Consorzio.
La scelta è caduta sull’ingegnere Sossio Farina, già presidente dello stesso Ente dal luglio 2015 ad agosto 2016, esponente di spicco del PD di Frattamaggiore, di cui è stato Coordinatore e di cui è attualmente autorevole componente del coordinamento di Circolo, componente infine della Commissione di Garanzia Regionale per il Congresso del Partito Democratico.
Attualmente l’ingegnere Farina collabora con il Dipartimento di ingegneria dell’informazione della Seconda Università degli Studi di Napoli.
Si tratta di una scelta che valorizza uno dei dirigenti politici più capaci ed esperti del PD nell’area a Nord di Napoli, uomo chiave dell’amministrazione Russo e tra i più convinti sostenitori del nuovo corso dell’amministrazione Del Prete.
L’ingegnere Farina ci ha rilasciato una dichiarazione in cui ha affermato:

“Tengo a ringraziare il Sindaco di Frattamaggiore, il dott. Marco Antonio Del Prete e i Sindaci di Grumo Nevano, il dott. Pietro Chiacchio e il Sindaco di Frattaminore, il dott. Giuseppe Bencivenga per la fiducia accordatami.
Sono perfettamente consapevole dell’importanza e della responsabilità del ruolo affidatomi e sento di dover ringraziare anche il gruppo consiliare del PD di Frattamaggiore e gli altri gruppi della maggioranza consiliare di Frattamaggiore che hanno condiviso la scelta e che hanno espresso parole di apprezzamento per la mia persona.
Durante la mia Presidenza ho sempre ricoperto tale ruolo con spirito di servizio e con intenti di garanzia e di correttezza amministrativa per i tre Comuni del Consorzio, ritengo, dunque, che sia indispensabile avere soprattutto senso di equilibrio, saper imprimere un efficace indirizzo politico in un’ottica di condivisione con tutte le forze politiche e di avere una proficua collaborazione con l’apparato di gestione del Consorzio.
Sono indubbie le competenze professionali del Direttore di Gestione del Consorzio, la dott.ssa Elena Tuccillo, peraltro nominata dal sottoscritto, dei suoi collaboratori e del direttore del cimitero, Sig. Luigi Russo che lavorano, già da anni, in una condizione di pesante carenza di personale.
Ritengo che le discrasie e talvolta la scarsa efficacia palesatesi siano da attribuire anche alle carenze della Governance precedente che è mancata soprattutto sul piano del raccordo politico amministrativo.
Mi pare evidente la necessità di avviare un deciso cambio di passo per sciogliere una serie di nodi che non hanno finora trovato soluzione. Risolvere la questione del collaudo del nuovo ampliamento del Cimitero cercando poi di determinare la soluzione amministrativa migliore per la problematica delle lapidi difettate. Provvedere ad assicurare agli utenti del Cimitero la possibilità di accensione della lampada votiva anche sulle lapidi dei defunti presenti nei manufatti della nuova area di ampliamento. Ovviamente è essenziale, per garantire il decoro del luogo, assicurare una puntuale manutenzione e pulizia.
Sarà quindi importante lavorare in stretta sinergia con l’intero consiglio di amministrazione, composto dal dott. Arcangelo Del Prete, dalla Professoressa Teresa Mele, dal Dott. Emmanuele Scialò e dal geom. Pietro D’Ambrosio proprio per assicurare quegli indispensabili elementi di equilibrio e condivisione e nell’ottica di migliorare l’efficienza, la qualità e la fruibilità dei servizi offerti ai cittadini dei tre Comuni afferenti al Consorzio”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *