full screen background image

Una partita di beneficenza: “Un calcio alla Violenza per uno sport legale”

Casal di Principe, la terra di Don Peppe Diana, diventa teatro di importanti manifestazioni di solidarietà: il messaggio vuole partire proprio da quelle terre troppe volte ricordate per episodi negativi. E questa volta l’insegnamento passa anche attraverso lo sport: “Un calcio alla Violenza per uno sport legale”, l’evento organizzato nello stadio comunale del paese, che ha visto in scena un triangolare di calcio tra la rappresentativa della Brigata Garibaldi, la rappresentativa dei giornalisti della Campania e la squadra del Napoli Club di Casal di Principe. Lo stesso Club ha curato l’intera organizzazione con: il Presidente Bianco Francesco, il
Dir. sportivo Cirillo Beniamino,
Tesoriere Laudante Antonio,
Segretario Francesco Saverio Ferraiuolo,
Responsabile della sede Natale Federico e la preziosa collaborazione di Romolo Scalzone. Una partita di beneficenza, accompagnata da spettacolo puro: tra gli ospiti tanti giovani artisti campani come Ivan Granatino, Luca De Vivo, Vincent, Cuori Ragionieri, Yuri D’Agostino, Edson D’Alessando, Federico Di Napoli, Luca Blindo, Lino Flagiello. Il tutto in diretta televisiva tenuta da Antonio Grilletto sui canali digitali Caprievent, la TV campana degli eventi che ha offerto il suo contributo all’iniziativa. Il ricavato è stato completamente devoluto in beneficenza all’associazione Una voce per Padre Pio rappresentata da Maria Rosaria Madonna. La conduzione è stata affidata all’attore presentatore Gabriele Blair. Madrina speciale dell’evento è stata Antonella Leardi, colei che con il suo messaggio d’amore è riuscita concretamente a “dare un calcio alla violenza”, quella violenza che ha colpito la sua famiglia, portandole via il giovane Ciro. Ma con coraggio e tanta forza d’animo si è fatta testimone di pace, lanciando al mondo del calcio il vero insegnamento: lo sport è lealtà, impegno, passione, valori veri; la violenza e la delinquenza sono lontani da questo, sono il cancro dello sport e del nostro paese.

Dopo l’Inno Nazionale suonato dalla fanfara dell’ottavo reggimento dei Bersaglieri, agli ordini del M.llo Marco Di Lucia, alla presenza del sindaco Renato Natale, del parroco monsignor Carlo Aversano e con la partecipazione del presidente dell’associazione italiana Club Napoli Saverio Passaretti, si è dato il via all’evento che ha trasformato Casal di Principe in un luogo di festa, cambiando così il volto di un intero paese, che da ora vuole farsi conoscere per manifestazioni di questo tipo facendosi portavoce di solidarietà e legalità. Tra i tanti ospiti l’astrologo Riccardo Sorrentino. Il triangolare è stato arbitrato dai Signori: Emilio Romano, Alfredo De Falco, Raffaele Cassese e Gerardo Domenico Mazzariello.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *