full screen background image

A Casa Morra per la prima volta a Napoli l’Abecedario dadaista dei Fratelli Dalla Via

Domenica 25 marzo 2018 Casa Morra ospita il terzo degli otto eventi “fuori sede e fuori tempo” in luoghi non teatrali ma d’arte contemporanea. Per la prima volta a Napoli l’Abecedario dadaista dei Fratelli Dalla Via – nell’ambito della rassegna “Voci e altri Invisibili” a cura di Casa del Contemporaneo.
L’appuntamento, con Marta e Diego Dalla Via, è con DRAMMATICA ELEMENTARE, il loro spettacolo dadaista imbastito di giochi di parole e nonsense che arriva a Napoli in prima assoluta in collaborazione con STANZE di Alberica Archinto e Rossella Tansini.

Dopo il Museo Hermann Nitsch che ha ospitato COSE della compagnia Deflorian Tagliarini e il recente doppio appuntamento al MADRE con le due date de IL NULLAFACENTE di Michele Santeramo del teatro di Toscana, la rassegna VOCI E ALTRI INVISIBILI prosegue a Casa Morra.

DRAMMATICA ELEMENTARE parte dal teatro per dialogare fuori dagli spazi canonici e cercare il confronto attraverso un percorso comune che si compone di performance, incontri, proiezioni, letture. In DRAMMATICA ELEMENTARE i Fratelli veneti Dalla Viaridisegnano la realtà dei nostri giorni. L’alfabeto non è più quello che veniva insegnato alla scuola elementare: le sue lettere, attraverso le loro invenzioni, descrivono il nostro mondo in modo ironico, ma anche inquietante. Le lettere, a loro volta, costruiscono dialoghi e monologhi seguendo un gioco dissacrante e folle da cui esce uno spaccato perfetto della nostra società, con pregi e difetti. Nello spettacolo il mondo ci viene raccontato dalla A, più volte ripresa, alla I di internet, dalla C di Cristo crocifisso, alla F di favola, dalla S di sussidi sanitari, alla P di poetica padana.

Casa Morra – Archivio d’Arte Contemporanea. Il Gioco dell’Oca: 100 anni di Mostre
Nella splendida cornice di Palazzo Cassano Ayerbo D’Aragona, il complesso di 4.200 mq che gradualmente la Fondazione Morra sta ristrutturando per accogliere l’ampia Collezione Morra, oltre 2000 opere con percorsi tematici e focus su artisti. Un attraversamento nella storia dell’arte contemporanea e nei fondamentali movimenti come Gutai, Happening, Fluxus, Azionismo Viennese, Living Theatre, Poesia Visiva sino alle ricerche più avanzate italiane e straniere. Prosegue così la grande avventura del mecenate napoletano, Giuseppe Morra, che qui continua a dedicare nuovi ambienti ad artisti che dalla pittura sono approdati al teatro e all’azione performativa, mossi dall’aspirazione alla totalità dell’arte.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *