full screen background image

A Napoli il congresso A.F.A. Day: dalla teoria alla pratica

L’attività fisica registra un incremento come rimedio in campo medico, cresce il suo utilizzo per la cura e la prevenzione delle malattie. Lo sport prescritto in ricetta come un farmaco tradizionale : l’intenzione è quella di combattere patologie che vanno dal rischio obesità dei più giovani fino al rischio di cadute e alle sue conseguenze per gli anziani . Nasce così la Conferenza dal titolo “A.F.A. Day: dalla teoria alla pratica”, che si terrà venerdì 26 ottobre, presso la sede dell’ASL Napoli 1 Centro di Villa Walpole in Via Ponti Rossi n. 118, con l’auspicio che la Campania si metta al passo con le altre regioni più virtuose e colmi quel gap che l’ha portata ad indossare la maglia nera per aspettativa e qualità di vita causata da cattivi stili di vita e che la ASL Napoli 1 Centro rappresenti un modello per le altre asl del territorio. A.F.A. è l’acronimo di attività fisica adattata e la ASL Napoli 1 Centro negli ultimi anni ha intensificato le iniziative per la promozione del movimento e di adeguati stili di vita coniugati al miglioramento della qualità della vita e del benessere delle persone e della società.

Dopo la teoria rappresentata dai corsi di educazione sportiva dal titolo “Dalla medicina dello sport allo sport come medicina: lo sport come ricetta per la salute , susseguiti dal 2014, per aiutare ad acquisire le competenze necessarie per educare alla salute attraverso la diffusione della pratica sportiva ed aperto alla popolazione l’ ASL Napoli 1 centro passa alla pratica e ne parlerà la dott.ssa Carmela De Cesare, ideatrice del convegno e promotrice del progetto “Palestre Aperte”, dove l’A.F.A. rappresenta la risposta nella prevenzione ,nella cura e controllo delle malattie cronico-degenerative e  l’Asl Napoli 1 Centro metterà a disposizione del territorio le palestre dell’azienda, organizzando corsi gratuiti di attività motoria iniziando dai soggetti fragili affetti da esiti di ictus e postumi di frattura per proseguire in futuro con l’organizzazione di corsi rivolti alla cura, svolti in gruppo ed indirizzati alla acquisizione di stili di vita attivi e alla prevenzione o mitigazione della disabilità.

L’AFA rientra nell’ambito degli obiettivi individuati dal SSN per la Sanità di Iniziativa e tra le azioni di promozione dell’Invecchiamento attivo approvate come buone pratiche dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “European Innovation Partnership  on Active and Healthy Ageing”.

Nella conferenza si farà il punto dell’A.F.A. in Europa con il Reference della Commissione Europea Patrick Eklund  infatti l’AFA rientra nell’ambito degli obiettivi individuati dal SSN per la Sanità di Iniziativa e tra le azioni di promozione dell’Invecchiamento attivo approvate come buone pratiche dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “European Innovation Partnership  on Active and Healthy Ageing”.

Intreverrà il dott. Francesco Benvenuti che tratterà lo stato dell’arte in Toscana la regione dove l’A.F.A. rappresenta una modalità consolidata, riconosciuta e sostenibile  valida nella risposta ai bisogni della prevenzione e della cura.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *