full screen background image

Casa a “luci rosse” mascherata da centro benessere scoperta ad Avellino

Scoperta dopo un’attenta e minuziosa indagine da parte dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino una casa a luci rosse mascherata da centro benessere alla periferia della città irpina. Un uomo di 44 anni originario e residente della provincia di Caserta e una donna di 43 anni di nazionalità cinese sono stati denunciati in stato di libertà per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Dopo indagini e appostamenti, gli agenti hanno fatto irruzione nell’appartamento, che è stato posto sotto sequestro, trovando alcuni clienti in compagnia di ragazze di nazionalità asiatica. Nel corso della perquisizione, è stata sequestrata anche una somma di denaro in contante. I clienti prenotavano su internet una “seduta” al presunto centro benessere al prezzo di 50 euro.