full screen background image

Centrale nucleare del Garigliano, Romano incontra procuratore Santa Maria Capua Vetere

centrale-biogas-roma-due-pomeziaL’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano ha incontrato il procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere Raffaella Papasso, in relazione alle indagini riguardante la dismissione della centrale nucleare del Garigliano.

Nel corso dell’incontro l’assessore ha chiesto informazioni in merito allo stato delle indagini relative alla bonifica della trincea numero uno nell’ambito di un colloquio generale sulle le varie problematiche relative all’impianto.

“Nel corso dell’ultima riunione del Tavolo della Trasparenza del 2 dicembre, istituito per monitorare le attività di dismissione dell’impianto – ha sottolineato Romano – mi è stato chiesto dai partecipanti di richiedere informazioni alla Procura sullo stato delle indagini. La richiesta è stata sostenuta in modo particolare dai rappresentati dei Comitati Civici e delle Istituzioni locali e ho assunto l’impegno preciso di provvedere in tal senso. E’ stato un incontro proficuo e positivo. La dottoressa Capasso mi ha comunicato che le attività di analisi dei tecnici del CISAM, organismo militare altamente specializzato nel settore ambientare con particolare riferimento alla difesa dalle radiazioni ionizzanti (radioattività) e non ionizzanti (onde elettromagnetiche), si sono concluse. L’esito delle stesse ha escluso, al momento, la presenza di pericoli per l’ambiente e le popolazioni. L’attività di investigazione chiaramente continua per altri aspetti dell’indagine. Ho rassegnato al procuratore la massima collaborazione del presidente Caldoro, della Giunta regionale e dell’ARPAC per ogni eventuale attività di sostegno all’azione della Procura.”