full screen background image

Cicciano, blitz della polizia in un allevamento clandestino di cinghiali dopo il servizio di “Striscia la Notizia”

Gli agenti del commissariato di Polizia Nola stamani, in collaborazione con i rappresentanti dell’Associazione EITAL ONLUS, sono intervenuti in Cicciano, alla Via Tavernanova Contrada Torella, dove i giornalisti della trasmissione televisiva “Striscia la Notizia” erano intervenuti per una segnalazione di un allevamento non autorizzato di animali. I poliziotti, hanno accertato che un uomo di 77anni di Cicciano aveva allestito un allevamento di cinghiali selvatici protetti. I poliziotti, hanno rinvenuto, chiusi all’interno di un recinto, nr.24 cinghiali, specie selvatica protetta. L’uomo è stato trovato in possesso di un fucile calibro 410, illecitamente detenuto, con il quale procedeva all’uccisione degli animali per poi macellarli. Gli agenti hanno accertato che il fucile era regolarmente dichiarato da un altro uomo di Cicciano, il quale lo aveva illecitamente ceduto al primo. L’arma è stata posta in sequestro, ed il 77enne indagato in stato di libertà per detenzione abusiva di arma comune da sparo, così come è stato indagato i proprietario per l’illecita cessione. Inoltre, i poliziotti, hanno sottoposto a sequestro, le altre armi legalmente detenute presso la sua abitazione. Personale dell’ASL, fatto intervenire, ha sottoposto a sequestro delle carni macellate rinvenute all’interno di un congelatore e pronte per la vendita. Il 77enne è stato inoltre deferito all’A.G. per la gestione e macellazione abusiva di animali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *