full screen background image

Dal 6 al 20 maggio torna a Napoli Wine&Thecity: creatività urbana e buon bere

Dal 6 al 20 maggio torna a Napoli Wine&Thecity, la più originale e vivace rassegna diffusa di creatività urbana e buon bere. Quindici giorni di #ebbrezza, di appuntamenti e degustazioni in oltre 100 location della città: dal sottosuolo al mare, dalle vigne metropolitane alle vie dello shopping.

Palazzi storici e sedi museali, case private, atelier d’artisti, alberghi, negozi e gallerie d’arte e design, ristoranti e pizzerie partecipano ad una grande festa mobile: in ogni luogo un evento e un vino da degustare. Il risultato è una staffetta di aperitivi, performance, flash mob, cene nomadi, itinerari urbani, street art e molto altro. La contaminazione di generi – arte, shopping, gastronomia, letteratura, design, teatro, jazz – è la chiave di lettura della rassegna che si reinventa ogni anno offrendo sempre spazi nuovi da scoprire e esperienze da vivere.

Apre la rassegna, sabato 9 maggio, il Picnic & The city, la colazione sull’erba di Marianna Vitale, chef Una Stella Michelin di Sud Ristorante: un picnic per duecento persone sui prati dello storico Circolo della Staffa con tanto di coperte e cestini gourmet.

Novità di questa edizione è la partecipazione di alcuni tra i più bei musei e palazzi storici della città come Palazzo Zevallos di Stigliano, il Museo Diocesano,il Museo Nitsch della Fondazione Morra, la Chiesa di Santa Caterina e la Chiesa di San Rocco della Fondazione Pietà dei Turchini, le Catacombe di San Gennaro con proposte che mescolano arte e vino.

Ritornano i Vespa wine tour in sella a Vespe d’epoca con i driver di NapolinVespa: tre fine settimana ( 9-10; 16-17 e 23-24 maggio) alla scoperta delle vigne metropolitane, di vicoli e scorci della città insolita.

#Ebbrezza è la parola chiave 2015, ebbrezza della scoperta, dell’uscire, dell’arte, della parola, del viaggio, della socialità. A rendere unica ed esclusiva la rassegna sono le proposte in spazi privati, altrimenti inaccessibili: le Cene nomadi di Datè (il 6 e 9 maggio), il collettivo di chef, designer e architetti che porta design e alta cucina in case di architetti e collezionisti; le occasioni di teatro di Wunderkammer (il 15 maggio) in spazi non convenzionali e case d’autore.
Il Pan – Palazzo delle Arti di Napoli, il 12 maggio, inaugura il circuito diffuso tra le boutique: dal 13 al 17 maggio, più di 80 negozi, gioiellerie, gallerie d’arte e design e grandi alberghi aprono le porte a sommelier e vini per aperitivi on the road.
Contadi Castaldi partecipa per la prima volta alla rassegna con il circuito Pizza e Bollicine. Un legame d’amore, sposando il binomio pizza napoletana e Franciacorta.
Wine&Thecity da sempre sostiene il sociale sia con la raccolta di tappi di sughero che con eventi dedicati: quest’anno, il 16 maggio, entra in uno spazio confiscato alla camorra e restituito alla legalità per sostenere il progetto de La Gloriette e della cooperativa L’Orsa Maggiore.
Wine&Thecity è un marchio registrato e un progetto di dipunto studio srl. È realizzato con il Patrocinio del Comune di Napoli e del Movimento Turismo del Vino; con il supporto fondamentale di Pastificio dei Campi e con la collaborazione di Associazione Italiana Sommelier di Napoli; Associazione per il Design Industriale sez. Campania; Yelp Napoli; Visual Instant. Wine&Thecity 2015 rientra nel calendario degli eventi speciali di NAPOLIperEXPò e ha potuto realizzare gran parte delle idee e proposte grazie la campagna di crowdfunding realizzata nei mesi di gennaio e febbraio.

Wine&Thecity nasce da un’idea di Donatella Bernabò Silorata, giornalista napoletana, e vede all’opera un team tutto al femminile. È una festa mobile, un evento diffuso e in movimento, una rassegna di creatività urbana che si reinventa ogni anno. È un’azione collettiva che mette in rete menti creative e in moto la città di Napoli. Azioni di arte pubblica, vernissage, performance, aperitivi, cene e degustazioni in case private, teatro in spazi non convenzionali, itinerari urbani insoliti, mostre di fotografia e di design, happening musicali invadono e animano la città per quindici giorni nel mese di maggio. Contaminazione, nomadismo, convivialità nutrono la rassegna.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *