full screen background image

Emergenza sangue: in campo “l’Ospedale Santa Maria della Pietà”

Casoria: Raccolta di sangue mercoledì prossimo 18 marzo (dalle ore 8 alle 13). Nel cortile dell’Ospedale dei Camilliani sarà presente un’autoemoteca dell’Avis. “Il sangue è vita, aiutamo a vivere!”

L’Ospedale “Loreto Mare” chiama e il Presidio ospedaliero “Santa Maria della Pietà”, gestito dai religiosi Camilliani, risponde. E così, mercoledì prossimo 18 marzo (dalle ore 8 alle 13), tutto il personale del nosocomio casoriano scenderà in campo per la raccolta di sangue.
In prima linea, a raccogliere l’Sos lanciato dai colleghi dell’Ospedale del Mare, ci saranno medici, infermieri, ausiliari e amministrativi, insieme a tanti volontari, che doneranno il sangue per fronteggiare la grave carenza che in questo periodo sta mettendo a rischio la vita di molte persone, bloccando anche i necessari interventi chirurgici per malati gravi e oncologici.
“E’ una delle possibilità che abbiamo per garantire salute e vita a malati particolarmente gravi” – sottolinea fratel Carlo Mangione, direttore generale del presidio dei Camilliani – la donazione è totalmente sicura e protetta: in questo modo aiutiamo coloro che soffrono con un gesto di grande sensibilità e amore in un momento particolarmente difficile e delicato per l’Italia. Non c’è altro da fare che rispondere in massa per dimostrare la nostra vicinanza alle famiglie che sono in ansia e soffrono per la salute dei propri cari. Naturalmente – aggiunge il direttore generale – oltre al nostro personale ospedaliero, ci aspettiamo anche una larga partecipazione dei cittadini”.
Mercoledì nel cortile dell’Ospedale dei Camilliani sarà presente un’autoemoteca dell’Avis. “Il sangue è vita, aiutamo a vivere!”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *