full screen background image

Il Camper PROSUD si rifà il look e riprende il suo tour con un calendario ricco di eventi

NUOVOCAMPERIl Camper PROSUD si rifà il look e riprende il suo tour con un calendario ricco di appuntamenti patrocinati dal Comune di Napoli, per portare in giro gratis la prevenzione del tumore alla prostata. Dotata di tutti i comforts per permettere al paziente di essere visitato nella massima privacy, l’Unità Urologica Mobile della Fondazione presieduta dal Prof. Mirone oggi è anche completamente rinnovata nell’aspetto. Bianca e grigia, con tutti i contatti in evidenza per permettere agli utenti che dovessero “intercettarla” di annotarli o memorizzarli, oltre ad essere funzionale come sempre, oggi appare anche molto elegante. E con questa nuova “immagine” Il Camper aspetta tutto il pubblico maschile over 50 a Piazza Vanvitelli a Napoli sabato 17 gennaio, per visite e controlli gratuiti. Gli specialisti della Fondazione saranno a disposizione del pubblico dalle 10 alle 18. Non occorre alcuna prenotazione; per farsi visitare basterà recarsi al Camper e lasciare il proprio nominativo. a Fondazione Prosud Onlus è nata nel Gennaio 2011 da un’idea del Professor Vincenzo Mirone, Ordinario di Urologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente di Prosud, e dell’Avvocato Antonio Mancino, che hanno dato vita ad un progetto in supporto della prevenzione e della ricerca in campo oncologico. La scelta nasce dalla consapevolezza che gli uomini dedicano poca attenzione alla propria salute e che nel Sud Italia esiste, ancora oggi, una scarsa cultura della prevenzione rispetto al nord, per cui si registra una maggiore incidenza ed aggressività delle malattie tumorali. Anche per questo motivo Prosud ha attivato nel maggio 2013 una Unità Urologica Mobile, che tocca le principali piazze dei capoluoghi campani per sensibilizzare il pubblico maschile a una costante abitudine al controllo. L’attività dell’Unità Urologica Mobile è pressoché continua: infatti essa opera prevalentemente nelle piazze, dove è più facile “intercettare” una grande quantità di pubblico, ma anche presso Enti, Aziende e Istituzioni che facessero domanda per programmare delle tappe presso le loro sedi.