full screen background image

Il sindacato é davvero ad un bivio: e il momento di agire!

Il sindacato DEVE tornare a trasmettere attivismo e capacità di mobilitazione abbandonando quelle rendite di posizione e quegli attendismi che hanno determinato la piena sfiducia dei lavoratori dei precari dei disoccupati e persino dei pensionati. L’ennesimo attacco frontale con la logica del paga sempre lo stesso , portata avanti da un governo non eletto ma nominato è da vedersi come l’ultima estrema occasione di riconquistare un minimo di credibilità e di tornare a riappropriarsi di un ruolo. Se non si capisce tutto questo tutte le organizzazioni sindacali decreteranno davvero a breve termine la loro scomparsa . Il sindacato ha rappresentato negli anni una istituzione ……oggi rischia di venire confinata a mera realtà associativa dopolavoristica ….. In tante troppe realtà sindacali gli interessi dominanti sono e rimangono le reti di CAF e patronato ( che peraltro sembra siano state oggetto del baratto sui recenti avvenimenti relativi al dimezzamento dei permessi sindacali ). nonché le prebende economiche derivanti dai contributi dati dalle stesse controparti datoriali all’atto delle sottoscrizioni di contratti nazionali sempre a comunque al ribasso sia nelle parti economiche che in quelle relative alle tutele. Così facendo si scompare ! Rispolveriamo le bandiere dalle soffitte e torniamo a riscoprire il gusto e il piacere di urlare il nostro dissenso nelle piazze. Se anche fossimo solo gli addetti ai lavori a farlo , domani qualcuno non potrà additarci responsabilità sui disastri che certamente verranno partoriti da questi professionisti del nulla politico.
Blocchiamo gli uffici pubblici interrompendo turnazioni e prestazioni straordinarie, proclamiamo da subito uno sciopero del pubblico impiego, proclamiamo sui luoghi di lavoro assemblee negli orari di apertura al pubblico per fare comprendere che non abbiamo intenzione di cedere ancora a chi non ha nemmeno avuto la legittimazione di un voto. Signori e signore , o si riaprono i battenti …..oppure si chiude ! E stavolta CE NE FAREMO una ragione.

A CURA DI GENNARO GUIDA COORDINATORE REGIONALE CAMPANIA TRASPORTO AEREO E SERVIZI AEROPORTUALI




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *