full screen background image

In vacanza a Bologna con 10 kg di marijuana nascosta in auto: arrestato – VIDEO

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna ha ulteriormente intensificato l’attività a tutela della legalità economica e finanziaria anche attraverso mirati servizi a contrasto del traffico di stupefacenti nel territorio felsineo. Militari del Nucleo PT di Bologna hanno, tra l’altro, tratto in arresto un soggetto di nazionalità spagnola, trovato in possesso di 10 kg di hashish abilmente occultati all’interno degli schienali dei sedili posteriori di un’autovettura. L’arrestato era giunto in città asseritamente per trascorrere una “vacanza” con i propri familiari e nel corso di un controllo ha fornito risposte evasive e contraddittorie ai finanzieri dell’unità specializzata antidroga, i quali, insospettiti da tale condotta, hanno approfondito i riscontri sulla persona e sull’autovettura. La meticolosa ispezione dell’autoveicolo ha portato all’individuazione, negli schienali dei sedili posteriori, di due doppifondi, accessibili mediante la pressione su un pulsante, all’interno dei quali era occultato l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente. La “vacanza” dello spagnolo, pertanto, si è conclusa con il suo arresto e la successiva traduzione presso la casa circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, nonché con il sequestro dell’autovettura, artatamente modificata e utilizzata per l’illecito traffico. Nel contempo le Fiamme Gialle del I Gruppo Bologna in servizio presso l’aeroporto “G. Marconi”, in una distinta operazione, hanno tratto in arresto un trentunenne bolognese proveniente dal Costa Rica, trovato in possesso di Kg 1,200 di cocaina destinata al mercato locale. La sostanza era stata abilmente occultata all’interno di flaconi di bagnoschiuma al fine di eludere i controlli, ma il bel congegnato stratagemma non ha impedito ai militari di giungere al rinvenimento della droga. La contestuale perquisizione presso l’abitazione dell’arrestato ha consentito di individuare e sequestrare anche due bilancini di precisione, sostanze da taglio ed altro materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente. Sono stati sequestrati altresì due telefoni cellulari e 1.500 dollari in contanti. Il soggetto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria felsinea che ha coordinato l’attività, è stato associato presso la locale Casa Circondariale. Dall’inizio dell’anno i finanzieri del Comando Provinciale di Bologna in servizio presso l’aeroporto alla sede, anche avvalendosi del supporto di unità cinofile, hanno effettuato altri due arresti di cittadini sudamericani, trovati in possesso di circa un kg di cocaina , racchiusi in cinquanta ovuli trasportati con il metodo del body packer (ovvero occultamento intracorporale). Le indagini proseguono e non si escludono ulteriori sviluppi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *