full screen background image

La buona Sanità: alla Chirurgia Pediatrica del Policlinico Universitario Federico II, diretta dal Prof. “Ciro Esposito”

Presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Pediatrica del Policlinico Universitario Federico II, diretta dal Prof. Ciro Esposito, è stata realizzato,Venerdi 12 Aprile 2019, per la prima volta in Italia, un Simposio Internazionale con interventi in “Live Surgery” riguardante l’ utilizzo della Fluorescenza ICG in Chirurgia Mini-Invasiva Pediatrica.
La fluorescenza è una nuova tecnologia che può essere applicata in Chirurgia Mini-Invasiva Pediatrica per ottenere una ottimale visualizzazione di alcuni organi o strutture anatomiche vascolari e/o linfatiche grazie all’iniezione endovenosa o endoparenchimale di una sostanza chiamata Indocianina Green (ICG), ed all’utilizzo di una telecamera HD ad alta definizione che permette di effettuare degli interventi chirurgici mini-invasivi più precisi ed in questo modo di ridurre le complicanze.
Tale tecnologia che può essere applicata a patologie urinarie, gastroeneterologiche, toraciche, andrologiche o tumorali è da pochi anni disponibile in Italia e la UOC di Chirurgia Pediatrica dell’Università Federico II di Napoli è l’unico centro in Italia che da oltre un anno utilizza routinariamente questa tecnologia.
Il Prof. Esposito Primario della UOC di Chirurgia Pediatrica della Federico II, ci illustra che tali interventi chirurgici vengono realizzati con tecnica mini-invasiva con degli strumenti miniaturizzati di 3-mm grazie alle nuovissime sale operatorie multimediali OR1 della Chirurgia Pediatrica Federico II. Il corso ha permesso che chirurghi pediatri provenienti da tutta Europa partecipassero interattivamente al corso per apprendere questa nuova tecnologia.
Grazie all’utilizzo di queste nuove tecnologie, continua il Prof. Esposito, c’è stata un inversione di tendenza nella migrazione dei pazienti con patologie chirurgiche pediatrica, che ormai dal centro-nord vengono a Napoli presso il nostro centro per essere operati presso le nostre sale operatorie utilizzando le più moderne tecnologie mini-invasive.
Ormai i pazienti Pediatrici con patologie urologiche come l’ipospadia, il reflusso vescico-ureterale, l’idronefrosi, o con altre patologie come la fistola pilonidale, l’appendicite acuta vengono dal centro nord presso il nostro centro dove sono trattati con le tecniche chirurgiche più moderne dalla chirurgia robotica alla chirurgia laser oppure utilizzando la chirurgia mini-invasiva.
Il Prof. Esposito sottolinea che grazie agli investimenti della AOU Policlinico Federico II la Chirurgia Pediatrica Federiciana ha in dotazione le sale operatorie pediatriche più moderne attualmente esistenti in Italia, e solo grazie alla tecnologia OR1 disponibile nelle nostre sale ormai oltre il 50 % degli interventi che noi realizziamo vengono realizzati con tecniche mini-invasive o endourologiche.
La Chirurgia Pediatrica del Policlinico Federico II, sottolinea il prof. Esposito , è un centro di formazione europeo di Chirurgia Mini-Invasiva e Laparoscopica ed ogni anno vengono chirurghi da tutto il mondo presso le nostre sale operatorie per apprendere queste nuove tecnologie.
Ogni anno presso le sale operatorie della Chirurgia Pediatrica dell’Università Federico II, vengono operati circa 1500 bambini ed circa la metà di questi viene operata utilizzando tecniche mini-invasive che permettono ai pazienti di avere un intervento più preciso, un post-operatorio senza dolore ed una degenza operatoria più breve.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *