full screen background image

Le vele d’epoca a Venezia per festeggiare i 30 anni de I Venturieri

Il 26 e 27 maggio 2018 il porto turistico di Venezia “SANTELENA Marina in Venice”, a 500 metri dall’Arsenale, ospiterà quello che si preannuncia come un grande evento celebrativo. L’Associazione I Venturieri, nata nel 1988 con lo scopo di diffondere la cultura della marineria velica, organizzerà infatti il raduno del trentennale della nascita. La partecipazione sarà aperta alle imbarcazioni a vela d’epoca, classiche, tradizionali e auto-costruite. Il pubblico potrà visitare le banchine in occasione del raduno e assistere al breve convegno in ricordo di Gian Marco Borea d’Olmo, storico fondatore del sodalizio. Sarà una grande festa della vela e della marineria tradizionale quella che sabato 26 e domenica 27 maggio 2018 si svolgerà presso il “SANTELENA Marina in Venice”, distante circa 500 metri dall’Arsenale di Venezia (vaporino fermata ‘Giardini’). La storica associazione I Venturieri, fondata a Chioggia nel 1988 con lo scopo di praticare e insegnare la navigazione a vela a bordo di imbarcazioni d’epoca, classiche e auto-costruite, celebrerà qui il trentennale del sodalizio e la XIV edizione del loro raduno annuale. La partecipazione sarà aperta alle imbarcazioni di linee classiche, anche se non associate ai Venturieri, di lunghezza compresa tra 5 e oltre 15 metri, costruite in legno, metallo o ferrocemento. L’iscrizione di altre tipologie di scafi a vela verrà valutata a insindacabile giudizio del comitato organizzatore. Il pubblico che lo desidererà potràaccedere al Marina Santelena per ammirare gli scafi all’ormeggio. L’evento è patrocinato dalla FIV, Federazione Italiana Vela, Consorzio di Promozione Turistica “Con Chioggia si”, Assonautica Venezia e sponsorizzato da Banca della Marca, “Chioggia Yacht Group marine associate” e BCA Demco. Il raduno sarà preceduto nella giornata di venerdì 25 maggio da una navigazione di avvicinamento a Venezia delle due flotte che prenderanno parte all’evento, provenienti sia da Nord che da Sud. Tra le iniziative un breve Convegno organizzato nella giornata di sabato pomeriggio 26 maggio in ricordo di Gian Marco Borea d’Olmo, il fondatore de I Venturieri scomparso nel 1999 nonché armatore di Vistona, lo storico cutter aurico del 1937 ancora oggi perfettamente navigante con il quale ha insegnato l’arte della vela in tutto il Mediterraneo a generazioni di appassionati. In 30 anni di storia, proprio grazie alla passione e intraprendenza di Borea d’Olmo, I Venturieri si sono fatti conoscere in tutto il mondo per le loro iniziative e lo spirito con il quale hanno sempre organizzato crociere scuola e promosso la cultura delle imbarcazioni “da viaggio”, solide, robuste, marine e adatte ad affrontare lunghe navigazioni in sicurezza. L’Associazione “I Venturieri” è stata costituita a Chioggia (VE) all’inizio del 1988 da un gruppo di amici e istruttori di vela capitanati da Gian Marco Borea d’Olmo, ex pilota militare, navigatore e uomo di grande cultura, scomparso nel 1999 all’età di 78 anni. A partire dal 1967 a bordo di Vistona, il suo cutter aurico varato in Inghilterra nel 1937 ancora perfettamente navigante, ha trasmesso l’insegnamento della vela a migliaia di allievi. Scopo de “I Venturieri” è sempre stato quello di diffondere la cultura del mare attraverso crociere scuola a bordo di imbarcazioni a vela d’epoca e classiche, spesso armate con velatura tradizionale, promuovere navigazioni in tutti i mari del mondo, compiere visite ai cantieri di restauro di barche in legno, organizzare corsi di costruzione navale e viaggi di istruzione. Oltre 2.300 le tessere sociali rilasciate in trent’anni di attività. L’Associazione è affiliata alla Federazione Italiana Vela ed associata a Chioggia Yacht Group.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *