Linee e disegni esclusivi di Umberto Antonelli, protagonista assoluto alla NFW con le sue pellicce

 Linee e disegni esclusivi di Umberto Antonelli, protagonista assoluto alla NFW con le sue pellicce

Da anni milita nel settore della pellicceria , Umberto Antonelli cura in ogni dettaglio le sue creazioni rendendole esclusive .

Leader nel settore Antonelli è sempre pronto a manifestare il suo appoggio a manifestazioni di moda che esprimono pienamente il carattere partenopeo , unico nel suo genere e riconosciuto a livello mondiale per il pregio che dimostra.

Questa volta Umberto Antonelli è stato protagonista con le sue pellicce alla Napoli Fashion Week nella famosa strada di San Gregorio Armeno, strada che assume una grande importanza anche nella moda  legata all’arte presepiale.

A vestire i suoi capi sono state delle bellissime modelle insieme a modelle neo emergenti che hanno voluto partecipare per sostenere il progetto di rilancio della moda in Campania .

Forti consensi e applausi per le bellissime pellicce che hanno fatto innamorare il pubblico presente facendo pensare a fidanzati e mariti di regalare uno di questi capi esclusivi per il prossimo natale alle loro amati consorti .

Tagli per lo più corti che non nascondono il vestito che può essere abbinato ma in questo caso lo esaltano dando un tocco di classe e eleganza.

Umberto Antonelli sarà partecipe al progetto di “Modella Ambassador / Testimonial” creato da NFW nella sezione casting. Infatti tra non molto i brand che partecipano unitamente a Napoli Fashion Week apriranno un casting di aspiranti modelle che seguiranno un programma di formazione per rappresentare nella prossima edizione di NFW sezione Testimonial tutti i brand .

Un progetto che prende in considerazione la donna comune rendendola protagonista e probabilmente appagando i desideri del famoso “sogno nel cassetto”  non ciresta che aspettare che parta questa iniziativa che vedrà queste neo modelle sui maggiori giornali , grandi cartelloni stradali e pubblicazioni sui social ufficiali dei brand .

Mario Orlando

Related post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *