full screen background image

Meeting Giovani Chirurghi alla Stazione Marittima di Napoli

Tutto pronto nelle aule dello scalo marittimo di Napoli che dal 4 al 6 giugno sarà la capitale italiana della chirurgia. Presso il Centro Congressi della Stazione Marittima, avrà luogo il Congresso Nazionale di Chirurgia denominato “Chirurgie, il Futuro, i Giovani Chirurghi”. L’ evento prevede la partecipazione di oltre 600 relatori e di circa 2000 chirurghi che saranno impegnati con varie modalita’ formative anche di elevato livello tecnologico. “Il Titolo del Congresso – ha spiegato il presidente del Simposio Marco De Fazio, organizzato con la Mp congress – evidenzia come attraverso le diverse correnti di pensiero tecnico e gestionale l’evoluzione e’ talmente veloce che la proiezione nel futuro rasenta l’attuale e che i Giovani Chirurghi sono e devono essere i principali protagonisti nonche’ il bersaglio di ogni modalita’ formativa. I nostri giovani, infatti, oltre ad essere discenti privilegiati, hanno collaborato alla stesura del Programma Scientifico e molti di loro assurgeranno anche a ruoli attivi quali moderatori o relatori di molte sessioni. Ma abbiamo anche voluto confrontarci con alcune grandi questioni aperte sui nostri territori”. Tra gli innumerevoli appuntamenti del meeting e’ prevista per il 4 giugno alle ore 11.00 una Sessione Socio-Scientifica, sotto forma di talk show, dal Titolo “E se rivisitassimo la parola cancro?” in cui si parlera’ dell’ ipotesi del superamento della parola “cancro” come effetto comunicazionale, ormai forse desueta e troppo legata, nel grande pubblico, ancora al concetto di morte. Interverranno, tra gli altri, Aldo Masullo, Marco Salvatore, Antonio Giordano, Ernesto Esposito, Paolo Veronesi, moderati dal direttore di Rai Vaticano Massimo Milone. Il 5 giugno alle ore 16 un confronto su La Terra dei Fuochi., un’opportunita’ per il rilancio della Salute” con l’oncologo Antonio Giordano dello Sbarro Institute, Don Patriciello, Giuseppe Orefice (Presidente Slow Food Campania), Tonino Pedicini (Presidente IRCCS Pascale – Napoli), Ferdinando Romano (Direttore Dipartimento della Salute regione Campania), Maria Triassi (Prof Ord Igiene – Federico 2? – Napoli) e Mario Fusco (Dir. Reg. Tum. ASL NA 2). La cerimonia di Saluto del Congresso si terra’ alle ore 18.00 di Mercoledi’ 4 Giugno presso il Museo Diocesano (Largo Donnaregina) con il saluto delle Autorita’, la Conferenza Inaugurale “La Chirurgia come metafora tra Antico e Moderno” del professor Carillo (Ordinario di Storia del Pensiero Politico e l’intervento del Direttore della Chirurgia dell’Ascalesi Rispoli sul “Pensiero di un Chirurgo che supera il tempo: Ferdinando Palasciano. Evento che si concludera’ con un concerto di musica classica a cura del Conservatorio S. Pietro a Majella.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *