full screen background image

Napoli, assessore Calabrese: “Una nuova biglietteria nel parcheggio della Stazione centrale”

Un altro passo in avanti verso la riqualificazione di aree degradate del cuore della nostra città;l’intervento riguarda il terminal bus esistente in Corso Arnaldo Lucci all’interno del megaparcheggio a servizio della stazione Centrale di Piazza Garibaldi.
Lo rende noto l’assessore Mario Calabrese che precisa “l’intervento condiviso e voluto dall’Amministrazione Comunale prevede un investimento che Metropark S.p.a. del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha finanziato per 250.000 euro circa.”
La realizzazione si configura come un’ iniziativa di recupero e valorizzazione di un fabbricato ubicato nell’ex scalo merci, da adibire a biglietteria e servizi di terra per il Terminal bus e si inserisce in un contesto articolato tra la stazione ferroviaria di Napoli Centrale, il nuovo Terminal bus ed i parcheggi a pagamento concentrando in un’unica soluzione uno dei più grandi centri intermodali trasportistici italiani.
Per la natura dell’intervento sono previste lavorazioni di riqualificazione del fabbricato esistente nonché di spazi ad esso limitrofi per una superficie di 300 mq circa e riguarderanno principalmente:
– L’articolazione e suddivisione degli spazi interni.
– Esternamente si procederà invece all’adeguamento della rampa di accesso, con pendenza adeguata all’eliminazione delle barriere architettoniche.
– Sarà previsto un impianto illuminotecnico di ultima generazione con tecnologia led dark light.
– Al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza sarà realizzato un impianto antintrusione con rilevatori volumetrici e un impianto di rilevazione incedi.
– Infine un adeguato confort interno sarà garantito da un impianto a tutt’aria esterna che favorirà valori ottimali di umidità relativa, velocità e purezza dell’aria in condizioni sia invernali che estive.
La nuova biglietteria sarà quindi attrezzata con:
– 8 postazioni biglietteria;
– 5 bagni donne, 4 bagni uomo, 2 bagni disabili, 1 bagno per conducenti terminal bus;
– 1 area ristoro automatizzato.
L’impianto in esercizio, che si prevede sia attivo entro il mese di maggio, potrà far fronte ad una domanda di 4000 utenti giorno nelle normali condizioni di esercizio.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *