full screen background image

Napoli si sveglia con la neve: Capodichino chiuso per 2 ore, disagi nel Vesuviano e nel Vallo di Diano

nevenapoliIl 2014 si chiude con una spruzzata di neve in città e con lo sfondo del Vesuvio innevato dalla testa ai piedi per via delle temperature gelide registrate a Napoli e provincia nelle ultime ore. Le strade che conducono alla cima del vulcano secondo quanto riferito dalla Protezione civile regionale – sono ricoperte di ghiaccio: le auto devono fermarsi a quota 500. Fiocchi di neve, in nottata, sono caduti anche nella fascia dei comuni vesuviani. Ad Ercolano ha nevicato a pochi metri dal mare, ed i tetti delle case, strade e giardini sono tuttora coperti da un manto nevoso. Notevoli difficoltà stanno incontrando le persone che si stanno recando da stamattina nell’ospedale di Boscotrecase, in provincia di Napoli: “Tre centimetri di neve hanno bloccato l’accesso all’ospedale, una struttura che serve decine di migliaia di persone, e nessuno provvede a inviata un po’ di sale”, denuncia il parente di un paziente ricoverato: “C’è gente disperata, bloccata in auto, che chiede aiuto e anche le ambulanze sono difficoltà”. Disagi dovuti al freddo elido si registrano anche nel Cilento ed in tutti i comuni del vasto comprensorio a sud di Salerno, dove si registrano difficoltà nella circolazione veicolare su diverse arterie, soprattutto quelle interpoderali, con la presenza di pericolose lastre di ghiaccio. Le Forze dell’Ordine consigliano di mettersi in viaggio soltanto in caso di necessità. Il ghiaccio e la neve stanno creando disagi principalmente nei centri montani di Caggiano, Sanza e Montesano sulla Marcellana. A Buonabitacolo, sempre per la formazione di ghiaccio sul manto stradale, è stato vietato il transito veicolare nelle strade Brandileone, San Gaetano e Parco Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. A Teggiano, a seguito di un’apposita ordinanza sindacale, è fatto obbligo per gli automobilisti di dotarsi di catene in caso di neve e ghiaccio. A causa della neve, che ha imbiancato le piste, niente partenze e arrivi da e per l’aeroporto Capodichino di Napoli per quasi un’ora. Lo stop è iniziato alle 7,50 e si è concluso alle 9e solo 2 voli su 8 sono riusciti a lasciare Napoli, entrambi alla volta di Milano Linate. Il primo volo in arrivo è atterrato alle 9,08 proveniente da Cagliari ma temporaneamente dirottato su Fiumicino da cui è poi ripartito alla volta di Napoli dopo il nullaosta sull’agibilità delle piste di Capodichino.