full screen background image

Notte di tensione a Castel Volturno: feriti due nigeriani

Notte di tensione a Castel Volturno, nel Casertano, e precsamente nella località di Pescopagano, dove nella serata di ieri c’è stata una sparatoria tra un gruppo di abitanti del luogo e due immigrati che sono rimasti feriti a colpi di arma da fuoco, ma non sarebbero in pericolo di vita. La sparatoria sarebbe avvenuta dopo un diverbio tra i due gruppi, per futili motivi. Ma la sparatoria ha fatto si’ che centinaia di immigrati si riunissero per strada, mettendo in atto una protesta violenta e dando alle fiamme auto e cassonetti. Le forze dell’ordine intervenute sul posto hanno arrestato una persona e stanno valutando l’eventualita’ di fermare anche una seconda persona. I due immigrati, rispettivamente di 30 e 37 anni, sono stati ricoverati, non in pericolo di vita, nella clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il ferimento dei due extracomunitari ha scatenato la rivolta di nutrito gruppo di immigrati che hanno appiccato il fuoco a 4 autovetture ed un furgone. In uno dei mezzi e’ anche esplosa una bombola del gas. La reazione degli immigrati si e’ anche spostata su un’abitazione: sono state appiccate le fiamme ed e’ stato danneggiato il primo piano di una villetta a schiera nelle vicinanze del luogo dove e’ scoppiata la rivolta. Solo in tarda notte sono cessate le rimostranze e la situazione e’ ritornata sotto il controllo dei Carabinieri della Compagnia di Mondragone e della Polizia di Stato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *