full screen background image

Nove furti in un mese, sgominata banda di rapinatori nel quartiere di Poggioreale

carabinieri-1Operazione da parte dei militari dell’arma dei carabinieri di Torre del Greco, in provincia di Napoli dove hanno eseguito questa mattina all’alba nove decreti di custodia cautelare per i componenti di una banda di ladri sgominata grazie a un’impronta digitale lasciata da uno dei banditi sul mobile di una cassaforte svaligiata. I militari dell’arma dei carabinieri hanno notificato ai nove indagati altrettanti provvedimenti cautelari (4 in carcere, uno agli arresti domiciliari e 4 obblighi di presentazione) emessi dal gip del tribunale di Napoli per furto in abitazione aggravato e in concorso. I nove, tutti del quartiere Poggioreale di Napoli, sono stati individuati al termine di indagini avviate il 10 aprile del 2013 dopo un’efferata rapina in abitazione commessa a Massa di Somma, nel Vesuviano. La banda è ritenuta responsabile di altri otto colpi, ai danni di distributori di benzina e bar nelle province di Napoli, Salerno e Avellino, per un bottino complessivo stimato in circa 60mila euro, quasi tutte commesse di giorno. In carcere sono finiti un uomo di 34 anni, le cui impronte sono state rilevate dalla sezione rilievi del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Torre Annunziata; un uomo di 24 anni; due giovani rispettivamente di 19 e 34 anni. Agli arresti domiciliari è finito un uomo di 45 anni. Per un uomo di 29 anni,un uomo di 24 anni, un uomo di 31 anni e il 45enneinvece, è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.