full screen background image

“Nuovi Orizzonti” Meeting del Forum Regionale dei Giovani – Campania

Si è conclusa la convention annuale del Forum regionale dei giovani della Campania.
L’evento Nuovi Orizzonti, che ha visto coinvolti oltre 150 giovani provenienti da tutte le province della Regione Campania, organizzato dal Forum Regionale dei Giovani-Campania, ha aperto i lavori in una bellissima e significativa location quale il Complesso Monumentale Belvedere di San Leucio, Bene UNESCO dal 1997.
E’ stato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, a dare il benvenuto ai partecipanti, esortando i giovani presenti e – più in generale – le nuove generazioni a far ritornare il Mezzogiorno, la Regione Campania, tutte le province e Caserta centro culturale e produttivo in un’ottica di collaborazione, riscoprendo la bellezza di sentirsi nuovamente una comunità.
Poi, ha preso la parola il Prof. Raffaele Savonardo, Coordinatore Scientifico dell’Ossevatorio Giovani-Unina, che ha posto l’attenzione sul rapporto tra i giovani e le nuove tecnologie 4.0, in ottica tanto sociale quanto lavorativa dal momento che, la vera sfida per un presente in continuo cambiamento, è non perdere la propria umanità. Nello specifico si è fatto riferimento anche al rapporto tra i giovani e la cultura ed ancora, a come questa potrà trasformarsi negli anni a venire.
Prima delle conclusioni, affidate al Presidente del Forum Regionale Giuseppe Caruso, che ha ribadito l’importanza di Matera Capitale Europea della Cultura anche per i giovani campani, il consigliere regionale Enzo Maraio si è soffermato sulla situazione attuale sia dal punto di vista regionale con una lettura dei recenti dati SVIMEZ, tanto in ottica nazionale, in un momento storico molto importante per le sorti del Paese e del Mezzogiorno in particolare. Ha ripreso le tante iniziative a cui ha partecipato con il Forum Regionale dei Giovani-Campania ribandendo l’importanza dell’apporto delle nuove generazioni per il miglioramento dello status quo.
Il tema affrontato nella seconda plenaria, moderata da Renato Luca Carbone, Segretario Organizzativo del Forum, è stato quello dell’occupazione e dell’occupabilità dei giovani.
Molti gli interventi nella mattinata, oltre al Presidente Giuseppe Caruso che – come di consueto- ha egregiamente introdotto i lavori, è intervenuto il Presidente dell’E.A.V. Umberto De Gregorio che ha posto l’attenzione sulla nuova gestione aziendale dell’Ente Autonomo Volturno, sottolineando l’importanza per gli enti e le amministrazioni pubbliche di avere forze giovani e qualificate nel proprio organico.
Successivamente è intervenuto il Presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca, che ha posto l’attenzione sulle problematiche inerenti all’inserimento dei giovani nelle P.A, un’azione fondamentale e strategica per rendere più efficaci gli Enti e contemporaneamente creare opportunità di sviluppo per il territorio.
Successivamente, a prendere la parola è stato il Consigliere regionale Alfonso Longobardi che ha preso in considerazione la Defiscalizzazione delle aziende che assumono giovani ed una Regola Comune Del Lavoro. E’ essenziale che il costo del lavoro, i diritti dei lavoratori e le opportunità siano uguali per tutti i paesi membri. In Italia come sappiamo il costo del lavoro è troppo alto quest’aspetto condanna il nostro Paese e la nostra Regione conducendoci non solo alla perdita dei nostri giovani, costretti troppo spesso ad emigrare, ma anche ad una perdita di attrattività per gli investitori
E’ poi intervenuta l’Assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri, che si è soffermata sulle iniziative messe in campo dalla Giunta Regionale sulle tematiche del lavoro, da “Garanzia giovani” a “Resto a al Sud” al “Piano Lavoro” che nei prossimi mesi sarà operativo nell’assumere giovani nella P.A. e su alcune delle criticità ancora presenti.
La sessione del sabato pomeriggio è stata interamente dedicata ai contributi dei giovani sulle quattro tematiche oggetto dell’evento, vale a dire: Europa, Occupazione, Competenze e Territorio. Un approfondimento sulle tematiche affrontate in questi due giorni di incontri con le Istituzioni, realizzando un vero e proprio laboratorio di idee, volto ad elaborare proposte concrete da sottoporre alle istituzioni nelle sedi opportune.
La Terza Plenaria, moderata da Giovanni Valentino, delegato per il Forum Regionale al forum Nazionale dei giovani, svoltasi nella suggestiva location del Real Sito di Carditello è stata un’ulteriore occasione per confrontarsi con le istituzioni regionali.
Dopo i saluti del Presidente del Forum Regionale dei Giovani, Giuseppe Caruso, ad aprire la Plenaria è stato il Direttore della Fondazione Real Sito di Carditello che ha illustrato il grande lavoro svolto per valorizzare e rendere fruibile a tutti il sito storico-culturale, precedentemente depredato e obliato. Questo è stato possibile grazie alla collaborazione e all’impegno delle associazioni e dei giovani del territorio.
Cristiano Masetto, Presidente del Forum dei giovani di Caserta, ha sottolineato la grande occasione di incontro e di scambio culturale che ha rappresentato tale evento, che deve essere inquadrato nel concetto di Territorio come appartenenza, impegno e conoscenza.
Stefano Lombardi, Delegato Anci Giovani Campania, ha sollecitato le giovani generazioni all’impegno civico presentando anche la mozione di Anci sull’educazione civica, ribadendo che il tutto deve rientrare in un percorso di formazione e dedizione nell’affrontare le varie tematiche.
Carmine Iodice, vice presidente dell’A.R.E.C., ha presentato le varie attività messe in essere dall’organismo, iniziative che si inseriscono nella sensibilizzazione delle giovani generazioni sulla Costituzione e sull’impegno civico. E ha lanciato un monito ai giovani su un loro impegno concreto per cambiare lo status quo.
Vincenzo Viglione, consigliere regionale, che ha affrontato il tema dell’occupazione dal consigliere regionale, il quale ha affermato l’importanza delle valorizzazioni dell’artigiano con la possibilità di uno sviluppo occupazionale in tale ambito per nuove figure tecniche e professionali.
Infine, hanno portato la loro esperienza i due giovani professionisti Giovanni Zucchi e Chiara Barbieri, partecipanti al Master di II Livello per le aree interne denominato “ArInt” finanziato e promosso dal Forum Regionale dei Giovani-Campania e l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Un’azione importante, sulla quale il Forum ha deciso di puntare, per aprire una discussione in Regione Campania sulle aree interne, partendo dalle proposte dei giovani laureati, per realizzare una nuova visione della nostra regione e del Mezzogiorno d’Italia.
“L’evento “Nuovi Orizzonti”, che abbiamo promosso quest’anno, in continuità con le azioni proposte lo scorso dai titoli “Verso Nuovi Orizzonti”, sono state –tutte- un successo. Risultati raggiunti in due anni con più di 300 giovani coinvolti, nei rispettivi meeting ed avvisi pubblici che hanno dato la possibilità ai circa 100 forum dei giovani comunali di poter sviluppare le proprie attività – continua Giuseppe Caruso Presidente del Forum Regionale Dei Giovani Della Campania – Le tematiche trattate sono state di fondamentale importanza, aprono una traccia verso un equilibrato sentiero da seguire per raggiungere importanti obiettivi. Viviamo in un momento storico particolare, i dati della disoccupazione giovanile, dello spopolamento e dell’odio verso ogni forma di istituzione sono allarmanti; ed in virtù di ciò diventa fondamentale promuovere dei luoghi di aggregazione dove si possa costruire un pensiero, dove possa formarsi una nuova classe dirigente che viva il senso alto delle istituzioni e possa ancora credere di poter realizzare i propri sogni”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *