full screen background image

Pianura: topi in classe, la protesta dei genitori “scatta la derattizzazione”

A meno di un mese dalla giornata inaugurale dell’anno scolastico, già si presentano seri problemi nei plessi scolastici del quartiere Pianura con interruzione a tempo da definirsi delle attività scolastiche. A renderlo noto ancora una volta è il consigliere municipale in quota Fratelli d’Italia Pasquale Strazzullo che questa mattina ha constatato la chiusura improvvisa della scuola dell’infanzia “Pistelli” di Pianura. Sulla porta d’ingresso un cartello con la scritta “chiuso per derattizzazione” senza specificare la durata di cui necessitano gli interventi. Nei giorni scorsi, continua Strazzullo, attraverso note ufficiali ho allertato l’assessorato comunale competente, il servizio centrale alle attività scolastiche e l’unità di prevenzione collettiva della locale asl per segnalare carenze igienico-sanitarie nelle aule più volte sollevate dai genitori degli alunni. L’assessore comunale e il servizio centrale hanno risposto prontamente alle segnalazioni investendo a loro volta chi di competenza operativa tra cui la municipalità, ma evidentemente qualcosa non ha funzionato visto che a distanza di tre giorni la situazione è precipitata alla presenza di ratti che hanno costretto il collegio dei docenti a sospendere le attività scolastiche a data da destinarsi e con il dislocamento provvisorio di alcuni docenti presso altri plessi scolastici. E’ intuibile, prosegue il consigliere di FdI che come al solito i ritardi gestionali che caratterizzano questa amministrazione locale e centrale, oltre a negare il diritto allo studio stanno creando seri disagi alle famiglie degli alunni che frequentano l’istituto scolastico in questione e che non possono apprendere per quanto durerà il disagio dal momento che non vi è alcuna programmazione in atto degli interventi da mettere in campo. Inoltre, tuona il rappresentante del partito di Giorgia Meloni, anche altri plessi del quartiere Pianura versano in condizioni igienico-sanitarie precarie come la “Falcone” che a ridosso delle finestre delle aule si ritrova da diversi mesi con tronchi d’alberi tagliati e sfalci d’erba secca giacenti che oltre a provocare allergie agli alunni, costituiscono un serio pericolo d’incendio. Oppure la scuola Giustino Russolillo dove a causa di alberi con chiome pericolanti, vi è una vasta area interdetta con transennamento. In queste ore, conclude Strazzullo, sto provvedendo a formulare le denunce per i singoli casi, e nei prossimi giorni farò una cernita di tutte le scuole di Pianura e Soccavo per constatare, vista la qualità del servizio, se vi sono altre precarietà del genere.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *