full screen background image

Rogo a Pianura: incendiati rifiuti speciali nel Poliambulatorio abbandonato

Una grossa nube nera e aria irrespirabile questo pomeriggio nel quartiere di Pianura dove è divampato un incendio, precisamente nella struttura del Poliambulatorio ASL abbandonata in via Grottole, in pieno centro abitato e a pochi metri da una scuola materna. Il progetto avviato nel 2001 e mai portato a compimento, avrebbe dovuto essere un’importante opera urbanistica per il quartiere, ma da anni, invece, è divenuta motivo di timore per i residenti. Queste tonnellate di cemento, oltre a fare da ritrovo per tossico dipendenti, si sono trasformate in una discarica abusiva a cielo aperto in cui vengono riversati rifiuti di ogni genere, anche quelli speciali. E sono proprio dei rifiuti speciali che questo pomeriggio, intorno alle 17:00, hanno dato vita all’ incendio, un incendio che, secondo le prime indiscrezioni, sembrerebbe di natura dolosa: circa 5 m3 di materiali di risulta per una superficie di 10m2. Sul posto sono intervenuti la Polizia di Stato, i Vigili del fuoco e Polizia municipale. Molti i cittadini ormai stanchi i quali ci raccontano:” ormai da settimane sentiamo puzza di materiale che brucia. Ci fanno ammalare!”. Questa è la faccia di una realtà tossica, di un territorio completamente abbandonato a sé stesso: troppi i roghi tossici, troppe le discariche abusive itineranti, troppi i disagi per una periferia che pretende vivibilità, per cittadini che gridano aiuto e ai quali bisogna dare voce, risposte e soprattutto ossigeno.

A cura di Grazia Ritrovato

 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *