full screen background image

Virtus Pozzuoli, doppia sfida ad Agropoli, Serpico: “stiamo crescendo”

Una vittoria ed una sconfitta per la Virtus Pozzuoli nel quadrangolare disputatosi lo scorso fine settimana al PalaDi Concilio. Nella semifinale di sabato i flegrei hanno superato 63–61 il Bk Scafati 2011. Domenica, invece, sono stati sconfitti 67–55 da Agropoli crollando nei 5 minuti conclusivi quando la lucidità è venuta meno e la stanchezza è aumentata. Entrambe le partite sono state affrontate senza Innocente (impegnato con l’Italia over 40) e, alla seconda, non ha partecipato neanche Aprea (indisponibile). Due assenze importanti per il team partenopeo che, comunque, ha dimostrato di potersela giocare contro chiunque. “I salernitani sono un’ottima formazione – sottolinea coach Mauro Serpico – Sono forti e tanto esperti. La nostra forza è il collettivo: ogni componente è rilevante. Anche senza due pedine abbiamo detto la nostra. Sono contento dell’apporto di tutti, compreso degli under che si sono dovuti impegnare di più ed hanno risposto positivamente (5 punti e molta difesa per Longobardi). Questo è un ulteriore segnale della bontà del gruppo. Siamo stati bravi in difesa concedendo numerosi tiri forzati agli avversari che, la sera prima, avevano realizzato ben 100 punti. Nelle due sfide – prosegue – ho visto dei miglioramenti sia nella fase attiva sia in quella passiva. Ho notato quel gioco corale che chiedo, l’armonia e l’unione, in campo e fuori, del gruppo che è sicuramente grande e con tanta voglia di fare bene e di migliorare ulteriormente. Sappiamo che c’è ancora da lavorare”. Da oggi l’attenzione di tutti si concentrerà sugli episodi negativi emersi in questo torneo con l’obiettivo di non ripeterli più. L’esordio in campionato si avvicina a grandi passi: il 28 settembre è meno lontano di quanto sembra. A separare la compagine gialloblù da quella serie di incontri c’è la doppia amichevole con Nola (venerdì in trasferta, sabato alle ore 17.30 al PalaErrico). Gli ultimi 80’ per perfezionare i sincronismi. “Quelli offensivi sono sicuramente migliorati rispetto al test di Maddaloni – evidenzia il tecnico – I giocatori si sono mossi meglio. Ci sono state molte collaborazioni, i miss match a nostro favore sono stati sfruttati di più, anche sui pick and roll. Abbiamo costruito più tiri puliti e numerose situazioni positive per andare a canestro. Stiamo crescendo”. Passi importanti in vista della stagione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *