full screen background image

Virtus Pozzuoli, Luongo: “amici prima che compagni di squadra”

Amici prima ancora che compagni di squadra. E’ questo lo spirito che caratterizza la Virtus Pozzuoli e lo si riscontra facilmente sin dai primi giorni di ritiro. Basta osservare giocatori, dirigenti e componenti dello staff tecnico nei momenti di relax prima e dopo le sedute di allenamento. Durante, ovviamente, il clima è ben diverso: massima attenzione, concentrazione sugli esercizi che devono essere eseguiti. “Abbiamo una gran voglia di immergerci in questa nuova stagione – esordisce il centro Giuseppe Luongo – Vogliamo viverla con la stessa umiltà e voglia con le quali abbiamo chiuso quella scorsa. In queste settimane è importante lavorare tanto per trovare la brillantezza fisica utile sia a breve sia a lungo termine. Nonostante i pesanti carichi, stiamo rispondendo bene e la nostra giovane età sicuramente ci sta aiutando a smaltire velocemente il lavoro atletico”. La cosiddetta “benzina nelle gambe” che aiuterà questi ragazzi ad affrontare la DNB 2014/15 che prevede 28 partite sicure più gli eventuali play off che saranno aperti a meno società rispetto al recente passato. Nel caso specifico del gruppo H, a 3 soltanto. “Non è la solita frase fatta, ma – sottolinea – almeno sulla carta, nella nostra poule, ci sono molti cestisti di categoria superiore e 7/8 team sono certo che ben figurerebbero anche in DNB. Il nuovo format del campionato ha indotto diverse compagini ad investire per allestire roster competitivi. Ci sarà da divertirsi, fare pronostici non è semplice per nessuno”. C’è il rischio di essere smentiti sbagliando qualche nome, trascurando selezioni che, sulla distanza, potrebbero rivelarsi migliori del previsto. I flegrei partono con lo stesso gruppo dello scorso anno con l’aggiunta di David Loncarevic. “Già lo conoscevamo tutti e sono certo che non avrà difficoltà ad inserirsi al meglio: siamo una formazione di amici prima ancora che compagni – conclude Luongo – Tecnicamente ci stiamo integrando. L’amichevole di venerdì scorso a Maddaloni è stato un buon banco di prova: mi è piaciuto il nostro atteggiamento. Siamo stati più o meno sempre intensi ed abbiamo ben collaborato in difesa. Ci sarà tempo per migliorare gli automatismi offensivi”. Ulteriori indicazioni emergeranno dal quadrangolare in programma al PalaDiConcilio di Agropoli nel prossimo fine settimana. Sabato (ore 18) la Virtus Pozzuoli sfiderà il Basket Scafati 2011. A seguire, nell’altra semifinale, saranno difronte Sarno e Cilento Bk Agropoli. Domenica le due finali: 3° posto alle ore 18, 1° alle 20. Lunedì, invece, il presidente Giovanni Niero ed il dirigente responsabile Michele Vaccaro saranno a Salerno e parteciperanno alla III edizione del “Gran Galà del basket Campano” organizzato dal comitato regionale della FIP.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *