full screen background image

Youtube e le nuove espressioni artistiche: il primo singolo di Michele Grandinetti

Michele Grandinetti, cantante e youtuber, pubblica Our Story, brano inedito che fa da colonna sonora alla storia dei protagonisti della prima webserie gay italiana G&T, Giulio e Tommaso. La regia del video è firmata da Francesco D’Alessio e Matteo Rocchi (registi, sceneggiatori e attori protagonisti della serie). Questo video segna il Foto Michele Grandinetticoronamento di quella che è stata una fortunata quanto proficua collaborazione tra Michele e la webserie. Di Michele sono infatti molte le cover presenti nella seconda stagione di G&T, rinterpretazioni che hanno segnato anche momenti importanti dei due protagonisti e della webserie: Believe di Cher, Battlefield di Lea Michele, Baby one more time di Britney Spears, e Passion dei Netzwer. Dichiara Michele: “E’ stato un onore è un immenso piacere collaborare personalmente con Francesco e Matteo che oltre ad essere registi, sceneggiatori e attori di grande spessore sono anche persone splendide con cui mi auguro ti tornare presto a collaborare”. Our Story è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. Questa collaborazione tra protagonisti del mondo di YouTube rappresenta l’ennesima affermazione di come l’universo “social” e in particolare YouTube stia sempre più affermandosi come principale mezzo di espressione artistica che supera e anticipa i tradizionali canali mainstream. G&T è la prima serie italiana per il web a tematica gay realizzata dalla casa di produzione torinese RtaMovie in collaborazione con il portale Gay.it, e che narra le vicende di Giulio e Tommaso, due amici fin dall’infanzia che scoprono di essere innamorati l’uno dell’altro. La prima stagione, girata a Torino nel 2012, è stata un successo di pubblico e critica, e in ottobre del 2013, con il patrocinio della città, è stata girata la seconda stagione. Al momento, la serie ha totalizzato quasi 21 milioni di visualizzazioni sul proprio canale YouTube ed è seguita anche all’estero: oltre che in Italia, ha infatti riscosso un notevole successo anche negli Stati Uniti, Francia, Spagna, Tailandia, Indonesia, Cina. Anche se Torino non viene mai citata, G&T è torinese nell’anima: Torino è una delle città d’Italia più sensibili e attente alla tematica gay, e costituisce uno sfondo ideale per le vicende narrate. Dichiara Francesco D’Alessio: «Torino è sempre presente, i personaggi vivono e lavorano nella città e si sentono liberi. L’omosessualità dei protagonisti non viene mai affrontata con pesantezza, la città e il suo contesto gli permettono di essere se stessi. Per questo motivo Torino è un ottimo scenario per raccontare le nostre storie.». Torinesi le location, come buona parte del gruppo di lavoro, composto prevalentemente da giovani attori di formazione teatrale e cinematografica, che si sono dedicati con convinzione e passione a questo progetto collettivo co-prodotto dal portale web Gay.it, dall’Associazione di Promozione Sociale Trigomiro Creativo e patrocinato da GAYCS – dipartimento LGBT di AICS – Associazione Italiana Cultura Sport. Michele Grandinetti, cantante e Youtuber, che si dedica da più di un anno al suo canale dove pubblica regolarmente cover di canzoni famose accompagnate da video musicali, ormai conta migliaia di followers tra il suo canale YouTube e le varie piattaforme social come Facebook e Instagram. Molte le collaborazioni di Michele con altri artisti cresciuti sul web, tra cui Sistiana, la più importante cantautrice youtuber italiana. Michele, sensibile alle tematiche LGBT, lo scorso 4 settembre ha pubblicato la cover video in chiave gay di “Say Something” di Cristina Aguilera e A Great Big World. Nel video e per tutta la durata della canzone, lo sguardo di Michele è fisso negli occhi del partner maschile e il messaggio implicito nel video è che non dovremmo mai vergognarci dell’amore che proviamo, chiunque ne sia l’oggetto. Il video, che vanta la partecipazione di Viorel Mitu, Mister Europa Italia 2013, è stato pubblicato sui maggiori portali web a tematica LGBT del mondo, tra cui l’HuffingtonPost, SoSoGay, e Gaynesnetwork.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *