full screen background image

Il comunale di Castel San Giorgio: intitola una piazza a “Gaetano Rescigno”

L’INTITOLAZIONE ALLA FRAZIONE CASTELLUCCIO ALLE ORE 17.00, ALLE ORE 17,30 SEGUIRÀ IL CONVEGNO A VILLA CALVANESE

Napoli 28 Settembre 1943, i Nazisti della Fallschirm-Panzer-Division 1 Hermann Gòring comandata dal generale Paul Conrath, della quale era responsabile sulla piazza di Napoli dal Colonnello Scholl sottopongo a rastrellamenti Napoli a seguito di un attentato ad una pattuglia Tedesca dove era rimasto ucciso l’autista del mezzo uno ferito e altri due su sidecar erano riusciti a scappare e dare l’allarme. A Napoli intanto erano in corso uccisioni e combattimenti già dal giorno precedente. Nel corso dei rastrellamenti i Nazisti prelevano dalle loro abitazioni centinaia di uomini e li portano all’interno del bosco di Capodimonte, e Scholl decide di applicare quanto disposto con proclama del 12 dello stesso mese ovvero “Per ogni soldato tedesco ucciso sarebbero stati passati per le armi 100 cittadini napoletani” Nonostante l’intermediazione della signora Eva Schmitt una tedesca abitante a Napoli da oltre 20 anni che patteggiò il rilascio dei prigionieri, quattro di essi vennero trattenuto uno scambio di prigionieri catturati dagli insorti agli ordini del capitano medico Spoto, quattro di essi non si salvarono. Tra essi Gaetano Rescigno cittadino di Castel San Giorgio a Napoli in quei giorni per lavoro. Nella ricorrenza del 79° anniversario del suo Assassinio avvenuto per l’appunto in Napoli per mano Nazista nell’anno 1943, l’amministrazione comunale di Castel San Giorgio, intitola una piazza a Gaetano Rescigno, alla quale seguirà una conferenza a Villa Calvanese dal “Tema la storia e la memoria”. porterà il suo saluto agli intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Castel San Giorgio Antonia Alfano; ne discuteranno Arturo Sessa Segretario della SPI CGIL Salerno; Fabio Greco Presidente 3^ Municipalità Napoli; Sara Cucciolito Presidente Anpi Capodimonte; Ciro Raia Presidente Anpi Napoli. Parteciperanno Ubaldo Baldi Presidente Anpi Salerno, Ciro Guida Assessore alla Cultura e alla Memoria 3^ Municipalità Napoli. Interverrà Luigia Fasolino Nipote del Caduto Gaetano Rescigno. La discussione sarà moderata dal giornalista Giovambattista Rescigno, che sulla nostra testata ha pubblicato negli anni scorsi articoli, sulla vicenda del martire Gaetano Rescigno.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *