full screen background image

Movimento Superbonus Negato: “Bonus edilizi negati: via alle azioni giudiziarie!”

Il Decreto Rilancio era stato previsto per garantire la possibilità a ogni cittadino italiano di effettuare interventi sul proprio patrimonio immobiliare detraendo il 110% delle spese: data la lacunosità della norma, sin dalla sua entrata in vigore, ci sono stati i primi dietrofront del Governo, mosso dalle notizie fortemente mediatiche, delle frodi perpetrate ai danni dello Stato. Sul punto interviene il Movimento Superbonus Negato:

“Uno Stato di diritto non può permettere discriminazioni tra Cittadini!”, spiega l’Avvocato Armando Rossi, esperto in materia, che aggiunge: “Le innumerevoli modifiche legislative (oltre 10!) che si sono susseguite, a volte anche retroattivamente, hanno comportato un’intollerabile violazione del principio di uguaglianza sostanziale contenuto nell’articolo 3 della nostra Carta Costituzionale! Siamo di fronte a un blocco delle cessioni di credito che sta portando al fallimento di imprese e alla perdita di innumerevoli posti di lavoro, così come ci hanno segnalato numerosi imprenditori e cittadini. Dobbiamo evitare una vera e propria catastrofe economica del Nostro Paese!”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *