full screen background image

Premio giornalistico “Mimmo Castellano” 2022

“Oggi più che mai è fondamentale che i giornalisti restino uniti nelle battaglie per la tutela della professione. Un monito rivolto a tutti nel ricordo del famoso ‘affasciamoci’ con cui Mimmo Castellano invitava tutti gli operatori dell’informazione all’unità della categoria pur nella diversità di ognuno – ha dichiarato Salvatore Campitiello – Presidente dell’Assostampa Campania Valle del Sarno – durante il Premio “Mimmo Castellano”, svoltosi il 16 settembre a Pagani (SA) presso l’Auditorium Teatro Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. (SA).

Il filo conduttore della undicesima Edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” è stato l’attenzione massima da dare al ruolo del giornalista da tenere in momenti cruciali come  quello che stiamo vivendo a livello mondiale: fake news e propaganda vengono ripetutamente usati dai social per ingannare l’opinione pubblica.

Alla manifestazione – che intende onorare la memoria di Mimmo Castellano, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania e segretario generale aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana- hanno preso parte i vertici nazionali e regionali della categoria, importanti Autorità civili, militari e religiose e di un folto  numero di giornalisti.

Nel corso dell’Evento, sono stati consegnati riconoscimenti ai giornalisti che si sono particolarmente distinti nel panorama dell’Informazione nazionale e locale.

Ecco l’elenco dei 10 Premiati:

–              Sezione informazione sportiva    Antonio GIORDANO

–              Sezione informazione Tg Rai Regione   Letizia CAFIERO

–              Sezione giornalismo Rai Vaticano alla carriera   Massimo MILONE

–              Sezione giornalismo alla carriera e alla rappresentanza di categoria Ottavio LUCARELLI

–              Sezione premio speciale alla carriera   Franca LEOSINI

–              Sezione informazione religiosa a Padre Enzo FORTUNATO

–              Sezione informazione radio libere Diodoro MAFFIA

–              Sezione ricerche e nuove tecnologie giornalistiche Mauro SANTANIELLO

–              Sezione giornalismo e cultura Tjuna NOTARBARTOLO

–              Sezione giovani: nel giornalismo, cultura e sociale Marta KREVSUN                                                                                            

Per la Sezione “Alla Memoria”, sono stati consegnati riconoscimenti ai familiari di Giovanni FUCCIO, Carmine ALBORETTI e Cicco DE VIVO.

Significativi anche i momenti di accoglienza e solidarietà espressi a due colleghe giornaliste in Italia: Tetiana GUDYMA, rifugiata dalla guerra in Ucraina con i propri bambini e Lucica Aritia FILIUTA, ucraina per trovare lavoro.

Dopo i saluti del Sindaco della Città, avv. Lello De Prisco e dell’assessore provinciale ing. Gerardo Palladino, si sono susseguiti i pregnanti interventi del Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Bartoli, del Presidente del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, e del Presidente del Movimento Unitario dei Giornalisti, Mimmo Falco.

Ad allietare i presenti, gli interventi musicali di Marzia De Nardo.  L’evento è stato presentato dalla giornalista Viridiana Myriam Salerno.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *