full screen background image

Si è concluso con grande successo: l’Italian Egyptian Economic Forum al Cairo

Patrocinato dal Primo Ministro Egiziano Mostafa Madbouly e organizzato dal Ministero delle forniture e del Commercio interno e dalla Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico.
Tre giorni in cui le aziende italiane, coadiuvate dalla CISE e quelle egiziane, hanno avuto la possibilità di conoscersi, confrontarsi e avviare collaborazioni.
Soddisfatto il Ministro Ali Al Moselhy: “Ammiro la volontà delle aziende a collaborare venuta fuori dalla sessione di B2B svoltisi in questi 2 giorni e la serietà con cui sono stati portati avanti” e, promuovendo il suo Paese ha sottolineato : “L’Egitto è ora pronto burocraticamente per agevolare la realizzazione di tutti i progetti proposti dalla cooperazione delle aziende italiane ed egiziane, soprattutto per il miglioramento delle infrastrutture locali”.
Il Presidente dell’Autorità internazionale per il commercio e lo sviluppo Egiziano, Ibrahim Ashmawy ha invece sottolineato il successo commerciale dell’evento dovuto soprattutto alla importante presenza delle aziende italiane rappresentate dalla CISE, molte delle quali hanno concluso importanti protocolli d’intesa, 10 per la precisione, che sanciscono la futura collaborazione con prestigiose aziende egiziane in diversi settori commerciali.
È il Presidente della CISE, Giuseppe Romano, che conclude i lavori con l’annuncio del prosieguo di questo percorso di cooperazione, aprendo le porte alle aziende di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo: “Dopo questa tre giorni di incontri e i numerosi successi che le nostre aziende portano a casa, è fondamentale continuare su questa strada. È per questo che il prossimo anno si svolgeranno in Italia gli Stati generali dei Paesi del Mediterraneo, organizzati da CISE con il supporto della Federazione delle camere di commercio egiziane. Un’altra fondamentale tappa nel percorso di internazionalizzazione d’impresa portato avanti dalla Confederazione”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *