full screen background image

Vaccini, associazione Psichè: “Grande gesto di solidarietà dell’Asl”

“Con l’inclusione dei pazienti psichiatrici, disabili gravi e dei loro caregiver tra le categorie fragili da vaccinare prima degli altri, la Regione Campania ha dato prova di grande umanità e impartito una lezione di civiltà ai tanti che suggerivano criteri privi di considerazione per gli ‘ultimi’”.
Lo afferma Libera D’Angelo, vicepresidente di Psichè, associazione per la tutela dei diritti dei pazienti psichiatrici e della salute mentale, unica associazione sul territorio composta da utenti, familiari e operatori sociosanitari.
“La scelta operata dalla Regione Campania, che la Asl Napoli 1 Centro saprà rendere concreta con la qualità che ha già dimostrato per le altre categorie alle quali sono state somministrate circa 100.000 dosi di vaccino, ha un altissimo valore simbolico per una categoria che da sempre è stata ai margini della società, incapace di proteggersi e di farsi proteggere dalle istituzioni – aggiunge D’Angelo – Di straordinaria importanza è anche il riconoscimento della figura del caregiver”.
“Siamo consapevoli che la strada per il riconoscimento pieno dei diritti e delle tutele delle persone fragili e dei loro familiari è ancora lunga e tortuosa, ma con questo gesto semplice e diretto, sentiamo finalmente le istituzioni al nostro fianco, alleati in una battaglia difficile ma non impossibile “, conclude la vicepresidente di Psichè.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *