full screen background image

Vomero, mozziconi di sigaretta: legge inapplicata

“ Nonostante l’entrata in vigore, dal 2 febbraio dell’anno scorso, della legge 28 dicembre 2015, n. 221, contenente disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali, la quale all’art. 40 stabilisce che ogni Comune deve provvedere a ” installare nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo “, mentre tocca a produttori e ministero dell’Ambiente attuare campagne di informazione per ” sensibilizzare i consumatori sulle conseguenze nocive per l’ambiente derivanti dall’abbandono dei mozziconi “, al Vomero, quartiere collinare del quartiere partenopeo, nulla è cambiato. Di conseguenza carreggiate e marciapiedi continuano a essere invasi da mozziconi di sigarette “. A intervenire ancora una volta sulla vicenda è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

“ Eppure – sottolinea Capodanno – la legge in questione prevede multe fino a 300 euro per chi getta le cicche di sigarette per terra. Ma non sappiamo, in quanto non risulta che siano stati pubblicizzati i relativi dati, se fino a oggi, a distanza di oltre un anno, siano state elevate contravvenzioni ai trasgressori e in che misura. L’unica certezza, come si può facilmente riscontrare de visu, è che la situazione delle strade del quartiere collinare partenopeo non è per nulla cambiata, rispetto a quanto tale normativa non era ancora in vigore “.

Capodanno sollecita i provvedimenti del caso affinché non solo trovi completa applicazione la normativa oramai in vigore da ben quattordici mesi, ma anche perché si provveda celermente a rimuovere, con appositi interventi, tutte le cicche di sigarette che negli anni si sono accumulate lungo le strade e le piazze pubbliche, specialmente negli interstizi tra i cubetti di porfido e nelle griglie delle caditoie del sistema di raccolta delle acque piovane, sovente otturandole.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *